venerdì 10 novembre 2017

Hummus con cavolfiore arrosto

Roasted cauliflower hummus

Se devo pensare a un piatto trasformista, senza ombra di dubbio la prima cosa che mi viene in mente è l'hummus, la (ormai famosissima) cremina di ceci tipica del Medio Oriente. L'hummus è ottimo nella sua versione di base, con ceci e tahina, e intrigante in tutte le sue varianti, incluse quelle che al posto dei ceci prevedono i fagioli. Ormai, almeno per me, il concetto di hummus è allargato a qualunque tipo di crema che contenga dei legumi, e questa nuova definizione mi consente di dare vita a versioni mai uguali alle precedenti. In questo blog ho pubblicato diversi tipi di hummus, ma all'appello mancava la ricetta che ho "scoperto" qualche stagione fa, e che periodicamente preparo quando mi resta un po' di cavolfiore cotto al forno.

Roasted cauliflower hummus

La ricetta
"Semplicità" è la parola d'ordine: pochi ingredienti e pochissime mosse in cucina, ma un risultato di grande soddisfazione. Preparate questo hummus seguendo i vostri gusti, aggiungendo o omettendo spezie e regolando il sapore strada facendo. Senza dubbio la parte più faticosa è a carico del forno... Mentre il cavolo cuoce approfittate per tagliare qualche verdura e riunire pane, crackers o grissini e in men che non si dica l'aperitivo è servito ;-)

Prima di passare alla ricetta...
Ti chiedo un piccolo favore! Utilizza i pulsanti qui sotto per condividere questo post.
Grazie! :-)

Hummus con cavolfiore arrosto
Ingredienti (per 2-3 persone):
  • 400 g di cavolfiore
  • 1 cucchiaino di semi di coriandolo
  • 1 cucchiaino di semi di cumino
  • 250 g di ceci cotti e scolati
  • 2 cucchiai di tahina
  • succo di limone
  • olio evo
  • sale e pepe
  • salvia fresca

Procedimento:
Preriscaldare il forno a 200°. Lavare il cavolfiore, tagliarlo a fette alte un dito e disporle in un unico strato su una teglia rivestita di carta da forno. Condire il cavolfiore con i semi di coriandolo e di cumino, olio, sale e pepe. Infornare e cuocere per circa 30 minuti o fino a che il cavolfiore non sarà morbido dentro e leggermente brunito, girando il cavolfiore a metà cottura. Sfornare il cavolfiore, lasciarlo intiepidire e frullarlo con i ceci (tenere una manciata di ceci e qualche pezzetto di cavolfiore da parte), la tahina, succo di limone e olio quanto basta. Regolare il sapore e la consistenza a proprio gusto. Trasferire l'hummus in una ciotola o su un piatto e servire decorando con i ceci tenuti da parte e fatti saltare in padella per qualche istante, il cavolfiore, un filo d'olio e qualche fogliolina di salvia spezzettata con le mani.

Link
Ecco una rapida carrellata dei tipi di hummus che negli anni ho pubblicato sul blog:

Ti è piaciuta questa ricetta?
Fammelo sapere nei commenti! E se decidi di prepararla, per farmi vedere come è venuta usa l’hashtag #zuccheroezenzero!

2 commenti:

  1. Nel mio frigo, riposa un cavolfiore. Ma non uno comune: un cavolfiore un po' "speciale" diciamo così. Perchè? Perchè... è nuovo, almeno per me. In che senso? Non te lo svelo, non adesso. Ma saprai presto cosa intendo dire... :-) Bello "l'effetto arrostito", con quella crosticina dorata... dovrei ricordarmi più spesso di cuocerlo così!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi ricordo come se fosse ieri quando ci hai mostrato il cavolfiore lilla, così bello e dispettoso che mi è subito stato simpatico ;-) Sono curiosa di vedere cosa hai scovato! Quest'anno sono in "modalità cavolfiore": lo preparo spesso, soprattutto da quando ho scoperto questo metodo di cottura che mi ha fatto abbandonare la vecchia pentola a pressione :-)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...