venerdì 15 settembre 2017

Orecchiette con mandorle, alici e limone

Almond, anchovies and lemon pasta

Nonostante io non sia una grande mangiatrice di pasta, ogni tanto l'italiana che è in me esce per preparare l'eccezione che conferma la regola. Solitamente la causa scatenante non è la presa di coscienza di non aver nulla da mangiare (il mio frigo è vuoto quando mancano le verdure... e il tuo?), ma un condimento ben preciso che mi viene in mente di punto in bianco. Non a caso i miei piatti di pasta difficilmente sono uguali ai precedenti! In questo caso l'illuminazione mi è arrivata poco prima di pranzo, giusto in tempo per salvarmi dal piatto di lenticchie che, vista l'ora, avrei improvvisato.


Almond, anchovies and lemon pasta

La ricetta
Anche in questo caso semplicità è la parole d'ordine. Ultimamente trovo conforto nelle ricette semplici e di immediata comprensione: ho sviluppato un debole per le preparazioni che si possono realizzare (quasi) a occhi chiusi, con la testa tra le nuvole e le mani che lavorano in autonomia. E il bello dei piatti di pasta è proprio l'elasticità della ricetta e la consapevolezza che difficilmente il risultato non sarà buono. Pochissimi ingredienti e un piatto che profuma ancora un po' di estate...

Orecchiette con mandorle, alici e limone
Ingredienti (per 4):
  • 320 g di orecchiette secche
  • 5 alici sotto sale (6 se sono piccole)
  • 70 g di mandorle sgusciate
  • una ventina di foglie di basilico
  • un cucchiaino di scorza di limone grattugiata
  • olio evo

Procedimento:
Diliscare le alici, sciacquarle e farle sgocciolare su un tagliere inclinato. Tritare al coltello le mandorle fino ad ottenere una granella, quindi unire le alici, le foglie di basilico e infine il limone. Trasferire il trito in una insalatiera capiente e irrorarlo con 4 cucchai di olio. Nel frattempo cuocere le orecchiette in abbontante acqua NON salata, scolarle al dente e versarle nell'insalatiera. Mescolare bene per condire la pasta e se necessario aggiungere altro olio. Servire subito completando con qualche fogliolina di basilico e, a piacere, una lieve spolverata di buccia di limone grattugiata.

Ti è piaciuta questa ricetta?
Fammelo sapere nei commenti! E se decidi di prepararla, per farmi vedere come è venuta usa l’hashtag #zuccheroezenzero!

2 commenti:

  1. Le orecchiette, che buone! La trovo una pasta allegra, forse perchè l'associo alle vacanze pugliesi e al Salento, che mi ha sempre accolto bene, quindi ho un debole! Hai usato un piatto bellissimo, marinaro... e io mi godo con te questi scampoli d'estate, prima di voltar pagina, ripromettendomi di comprare più spesso le alici, quelle fresche, che ultimamente ho rivalutato proprio per i primi piatti! E se posso permettermi un consiglio, o una dritta, se ci spolveri sopra della mollica fritta o del pangrattato croccante, aumenta la bontà! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che puoi, e ora mi tengo stretto questo tuo suggerimento e lo metterò in pratica alla prossima occasione! Non sono mai stata in Puglia, ma è una di quelle mete che vorrei raggiungere. Riesco ad immaginarla, grazie anche alle foto di quando hai incontrato Tarallino, e so che mi piacerebbe moltissimo. Poi mi sembra uno di quei posti particolarmente rilassanti, una coccola per il palato e per gli occhi, e già questo fa la vacanza :-)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...