lunedì 28 novembre 2016

Zuppa di ceci, porri e cavolo nero

Chickpea, kale and leek soup

Tra i tanti piatti che si possono preparare, dal salato al dolce, le zuppe sono ciò che in assoluto cucino con più semplicità e spontaneità. Tra le zuppe e me c'è un legame nascosto e ben saldo, fatto di attimi rubati alla quotidianità, delicatezza nei movimenti, gesti lenti e mai sgarbati. Mi piace costruire le zuppe in base a quello che c'è in casa e decidere il mood che deve avere il piatto secondo l'umore del momento. La stessa zuppa può diventare una elegante vellutata, dal colore delicato e dalla consistenza setosa, oppure un piatto decisamente più rustico, in cui sono ben riconoscibili gli ingredienti e caratterizzato dalla bellezza della disomogeneità.

venerdì 25 novembre 2016

Insalata di polpo e pomelo

Octopus and pomelo thai salad

Oggi arrivo tardi e persino di corsa, ma vorrei comunque lasciarvi una ricetta e un saluto. Questo finesettimana, oltre ad essere l'ultimo di novembre, segnerà l'inizio dell'Avvento e l'avvicinarsi del Natale che, ridendo e scherzando, arriverà tra un mese esatto. Io non mi sento affatto pronta e so già che come sempre arriverò alla Vigilia di Natale con la testa ad ottobre, tra le zucche e le castagne. Tuttavia dicembre è sempre stato uno dei miei mesi preferiti e non vedo l'ora di respirare l'atmosfera natalizia e di cucinare sulle note delle canzoni natalizie di Michael Bublé. Prima di buttarci a capofitto tra la cannella, gli omini di pan di zenzero e gli arrosti vestiti a festa vorrei raccontarvi questa insalata.

martedì 22 novembre 2016

Galette salata con zucca, cipolle rosse e feta

Squash, red onion and feta free-form tart

Quanti modi ci sono per preparare la zucca? Ad oggi direi infiniti... Se bazzicate le pagine di questo blog già da un po', sapete che la storia d'amore tra la zucca e me è nata solo di recente. Fino a un paio di anni fa non mi piaceva, o meglio: fino a un paio di anni fa non era mai entrata in casa perchè la mia non è una famiglia da zucca, nemmeno intagliata a scopo decorativo il 31 di ottobre.

giovedì 17 novembre 2016

Gnocchi ripieni di zucca su fonduta di taleggio

Squash stuffed gnocchi with Taleggio fondue

Gli gnocchi per me sono un argomento culinario lasciato in sospeso, un file da tirare fuori solo in precise circostanze e da maneggiare con cura. Nella mia mente gli gnocchi sono quelli della nonna paterna, mai troppo morbidi e spappolosi, formati a mano e conditi con abbondante pesto. Questo è il piatto che la mia mente mi fa vedere quando penso o leggo la parola "gnocchi" e ancora oggi, dopo tanti anni, mi è difficile richiamare un'altra immagine.

lunedì 14 novembre 2016

Thai larb

Thai larb

L'insalata è uno dei piatti più sottovalutati e alla fine è anche facile capire perchè. Tra un piatto fumante di ravioli e un'insalata non avrei dubbi su quale scegliere, anche quando l'insalata è ben condita, multicolor e ricca di nutrienti. In questa decisione sarebbe la gola a prendere il sopravvento e un po' anche il fattore emotivo, visto che ho messo in ballo i ravioli, che sono uno dei miei piatti del ricordo.

mercoledì 9 novembre 2016

Risotto al cavofiore, ricotta e limone

Risotto with cauliflower, ricotta and lemon

[Scroll down for the English recipe]
Quando penso a un piatto comfort invernale, oltre alle zuppe, mi vengono in mente i risotti. In genere non penso a risotti troppo elaborati e sostanziosi, sapete che i miei gusti vanno verso una cucina semplice e fatta di pochi ingredienti. Il mio risotto ideale contiene della verdura di stagione, ha quel tocco in più che porta ad affondare di nuovo la forchetta nel piatto e, soprattutto, è cremosissimo.

lunedì 7 novembre 2016

Smoothie esotico alla zucca

Squash, ginger and lime smoothie

Al bere preferisco il verbo mangiare e nel piatto, come nella vita, mi piacciono la solidità e la croccantezza più che l'inconsistenza e la volatilità. Mi piace unire le consistenze, giocare con le forme e i colori, accostare gli ingredienti e permettere loro di mantenere la propria identità, affiancandoli tra loro per fare amicizia senza costringerli a un legame irreversibile. Mi piacciono anche le eccezioni, come le vellutate cremose e lisce, le mousse quasi impalpabili e i gelati cremosi. Però, anche in questi casi, non rinuncio a sentire qualcosa sotto ai denti, che siano dei crostini, dei biscottini di frolla o i pezzetti di cioccolato nel gusto stracciatella.

venerdì 4 novembre 2016

Linguine con sugo di gamberi scappati

Prawn pasta (without prawns)

Vi ricordate quando, una settimana fa, ero esaltata per questa insalata con melagrana e pomodori? Ad esaltarmi era sì l'insalata, ma anche il fatto di aver trovato dei pomodori succosissimi e dal sapore estivo, quasi uno spin off stagionale. Se l'arrivo dell'autunno mi rende particolarmente felice e su di giri, una cosa che faccio fatica a lasciar andare sono proprio i pomodori. Io li adoro, semplicemente con un filo d'olio e il pane di casa, e finchè riesco a trovarne di buoni e con il vero sapore di pomodoro non me li faccio mancare.

mercoledì 2 novembre 2016

Zuppa di porri e zucca

Leek and squash soup

[Scroll down for the English recipe]
Non amo la pioggia e ancora meno amo dovermi spostare per la città quando imperversa un temporale che sistematicamente blocca le strade e riduce i passeggeri dei mezzi pubblici allo stato di sardine. Tuttavia il mio viaggio di questa estate in Thailandia ha fatto in modo che lei ed io ci avvicinassimo: è stata una terapia d'urto, soprattutto quando attorno alle tre del pomeriggio da un momento all'altro il cielo iniziava ad assumere un aspetto apocalittico, e i commercianti sulla strada si muovevano rapidamente per proteggere la merce in attesa della consueta ramata d'acqua. Io sono una di quelle persone che viaggia in permanenza con l'ombrello piccolo nella borsa (talmente piccolo da meritarsi il soprannome di "foglia"), ma sono tornata a casa con l'idea che anche la pioggia può avere i suoi lati positivi e soprattutto che l'ombrello può rimanere quasi sempre molte volte a casa.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...