venerdì 28 agosto 2015

Gazpacho verde

Gazpacho verde

Ad ogni stagione i suoi colori, i suoi profumi, i suoi sapori e ovviamente le sue zuppe!
Mi piacciono moltissimo minestre, vellutate e affini, scelte sempre a seconda del mood del momento: quando fa più freddo preferisco le zuppe rustiche, con i legumi e tante verdure di stagione. Quando ho bisogno di coccole e di qualcosa di morbido prendo il minipimer e preparo una vellutata coloratissima, che riscalda il cuore e rallegra la mente, senza mai dimenticare di aggiungere qualcosa che faccia crok, come dei crostini al burro.

Sarei capace di mangiare zuppe calde anche in estate (e a pensarci bene forse l'ho anche fatto), ma in questa stagione se dici zuppa dici gazpacho. Il gazpacho è una vellutata di origine andalusa che si prepara a crudo frullando la verdura precedentemente condita con pane, olio e aceto. La versione classica è quella rossa, a base di pomodori, ma si possono creare versioni di altri colori. L'anno scorso è toccato al giallo, con i peperoni, quest'anno è il verde il protagonista: verde come cetrioli, sedano, friggitelli e cipollotti. E basilico per profumare.

Gazpacho verde

Se l'anno scorso avevo seguito la ricetta originale, che prevede di filtrare il composto per ottenere un gazpacho perfettamente vellutato, quest'anno ho evitato questo passaggio. Quindi al mattino vi basterà tagliare la verdura a pezzetti, mescolare tutti gli ingredienti in una terrina, coprire e lasciar insaporire in frigo. Gli ingredienti lavoreranno al posto vostro mentre siete al mare, al lavoro o semplicemente mentre vi state rilassando. Al vostro ritorno basterà frullare il tutto con poca acqua et voilà: il pranzo è servito.

Il gazpacho può essere servito come una vera e propria portata oppure come entrée, come lo avevo mangiato in Spagna, o ancora servito in bicchierini di vetro come aperitivo insieme a qualche stuzzichino. Finchè la stagione lo consente, approfittatene!



Gazpacho verde
Ingredienti (per 2-3 persone):
  • 1 cetriolo
  • 1 gambo di sedano
  • 3-4 friggitelli
  • 1 cipollotto fresco
  • una fetta di pane raffermo
  • 2 cucchiai di aceto di mele
  • 3 cucchiai di olio evo
  • basilico
  • sale
Procedimento:
Mondare le verdure, tagliarle a pezzi e raccoglierle in una ciotola. Aggiungere il pane raffermo tagliato a cubetti e condire con olio, aceto, un pizzico di sale e qualche fogliolina di basilico Aggiungere 3 o 4 cucchiai di acqua, mescolare, coprire con pellicola per alimenti e riporre in frigorifero per qualche ora. Eliminare il basilico, frullare le verdure con mezzo bicchiere d'acqua gelata fino ad ottenere una crema setosa. A piacere, regolare la consistenza con altra acqua. Servire il gazpacho ben freddo, ad esempio con pane o altre verdure croccanti, in bicchieri o ciotoline e decorando con qualche fogliolina di basilico.

Ti è piaciuta questa ricetta?
Fammelo sapere nei commenti! E se decidi di prepararla, per farmi vedere come è venuta usa l’hashtag #zuccheroezenzero!

2 commenti:

  1. Gnamgnam, sembra ottimo!!!!

    RispondiElimina
  2. Eccomi finalmente tornata a casa!!Perché non sai che sofferenza non avere un pc a disposizione per fare due chiacchiere e così oggi non vedevo l'ora dopo pranzo di passare di qua per il caffè e godere qualche 'buona nuova' che in genere da queste parti c'è sempre! Mi raccomando per il tuo esame!Tieni duro e fammi sapere!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...