giovedì 31 luglio 2014

Acqua saporizzata al limone e menta

Acqua saporizzata al limone e menta

Non sono una grande consumatrice di bevande gassate e, col passare degli anni, ho iniziato a berne sempre meno. In casa mia entravano solo in certe occasioni, non erano la normalità e devo dire che non ne ho mai sentito la macanza. Alle feste di compleanno dei miei amichetti ne bevevo giusto un bicchiere, poi preferivo i succhi di frutta o l'acqua. Avendo sempre fatto esperimenti in cucina per provare a replicare i prodotti che si trovano in commercio, anche quando ero bambina mi divertivo a preparare delle bevande. Chiamarle bevande era una parola grossa, visto che la maggior parte delle volte si trattava di tè raffreddato in frigorifero aromatizzato con qualche frutto di stagione oppure con del limone. Non lo facevo per motivi di salute, all'epoca come tutti i bambini non ci pensavo, ma era un modo per bere una bevanda fresca che non fosse acqua e quelli erano gli ingredienti disponibili in cucina.

lunedì 28 luglio 2014

Insalata di lenticchie e riso integrale con pomodori arrostiti

Insalata di lenticchie e riso integrale con pomodori arrostiti

Estate vuol dire vacanza sia per la mente che per il nostro organismo: si trascorre più tempo all'aria aperta e nel fine settimana chi può va al mare facendo finta di essere già nella meta prescelta per le vacanze. Si trascorre meno tempo in cucina anche perchè l'organismo ha bisogno di cibi rinfrescanti e, complici gli ortaggi di stagione, preparare delle insalate ogni volta differenti è piuttosto facile. Di solito le idee per le insalate mi vengono al mercato in funzione di quello che mi colpisce e che decido di acquistare; una volta arrivata in cucina compongo la mia insalata a seconda di quello che il frigorifero e la dispensa offrono. Ci sono ingredienti che a casa mia non mancano mai in estate come le olive taggiasche, che danno carattere ad un piatto e quel tocco mediterraneo che tanto mi piace.

giovedì 24 luglio 2014

Torta di mandorle e pesche {senza farina e senza latticini}

Torta di mandorle e pesche

A volte basta uno sguardo per entrare in sintonia con una persona e per capire che con lei potrebbe instaurarsi un bel rapporto. E' successo così per quasi tutte le mie amicizie: in genere quando mi trovo in un contesto nuovo mi riesce molto difficile presentarmi e iniziare a chiacchierare un po' con tutti. Di solito osservo in silenzio per tastare il terreno e mi affido all'istinto prima di iniziare una conversazione: questo mi fa sembrare fredda e poco alla mano, ma in realtà è sempre e solo una questione di timidezza. A scuola non sono mai stata quella che faceva le marachelle per ottenere consensi dai compagni, piuttosto ero quella che a ricreazione giocava con un paio di amiche cercando di far meno rumore possibile. Al liceo le cose non sono cambiate e anche lì ho sempre avuto un gruppo ristretto.

lunedì 21 luglio 2014

Spaghetti di carote e zucchine saltati con sugo di pomodorini freschi

Spaghetti di carote e zucchine saltati con sugo di pomodorini freschi

Ci sono delle volte in cui sentiamo che le cose non stanno andando per il verso giusto e che i fatti prendono una piega diversa da quello che ci aspettavamo. Spesso abbiamo un programma in mente organizzato sulla base di quello che pensiamo accadrà, ma sul più bello la realtà ci smentisce e quel castello di sabbia che avevamo costruito mentalmente ora crolla su se' stesso. Lasciamo che lo sconforto offuschi la nostra mente e lì per lì la soluzione ci sembra introvabile, quasi un'utopia. La nostra forza si misura attraverso la capacità di rialzarci e di cambiare programma all'ultimo minuto, come se nulla fosse, e di affrontare la nuova avventura imprevista con il sorriso.
E' un periodo strano per me fatto di riflessioni, di domande che cercano una risposta e di dialoghi. Parlare con qualcuno è il modo migliore per provare a dare quelle risposte, perchè spesso quella persona riesce a vedere più lontano di noi e a mettere a fuoco la situazione meglio di quanto possiamo fare noi che ci siamo dentro. E di questo ne sono convinta anche io che ho sempre avuto molta difficoltà ad aprirmi.

giovedì 17 luglio 2014

Tortine alle albicocche e cardamomo

Tortine alle albicocche e cardamomo

"Estate" - Negramaro
In questi ultimi giorni mi sono concessa una piccola pausa. Avevo tantissimo bisogno di staccare e di fare qualcosa per me stessa perchè da troppo non dedicavo del tempo in maniera continuativa al riposo e alle attività che mi fanno stare bene. Ho recuperato qualche ora di sonno e ho imparato nuovamente il significato della parola "vacanza", per una volta mettendo il dovere in secondo piano. Durante gli anni della scuola era scontato avere tre mesi di pausa dagli impegni. Le vacanze estive sembravano durare in eterno, ogni giorno iniziava con la promessa che avrei costruito fortezze di sabbia o che avrei giocato con gli amichetti all'ombra di qualche albero. Nell'età dell'adolescenza c'erano tanti libri da leggere, quelli più grossi, accumulati durante l'anno: mi tuffavo nelle avventure fantastiche di maghi e animali mitologici e, tra una pozione e un incantesimo, rimanevo stregata anche io e certe volte facevo le ore piccole.

lunedì 14 luglio 2014

Gazpacho di peperoni gialli e polpettine vegetariane

Gazpacho di peperoni gialli

La prima volta che ho assaggiato il gazpacho è stata in Spagna qualche anno fa. Non in Andalusia, dove è nato, ma a Madrid. Di quel viaggio ho moltissimi ricordi positivi a partire dalla città stessa, con il suo fare elegante ma allo stesso tempo easy, come solo gli spagnoli sanno essere. Moltissimi ricordi sono legati al cibo e alla grande varietà di locali che propongono birra o sangria e tapas per una somma irrisoria. Come sempre quando viaggio ho cercato di calarmi nei panni di chi ci vive e quindi di fare finta di essere del posto, per vivere al meglio il viaggio (perlomeno come piace a me): lo sforzo è stato notevole per una che non cena mai dopo le otto e che frequenta poco i locali, ma ne è valsa la pena. Nonostante la giornata di cammino sotto al sole alle spalle per visitare la città, di sera era molto piacevole assaporare la movida spagnola e cercare in qualche modo di capirla e di farne parte. Confesso che non sono riuscita a tapear come si conviene perchè il mio stomaco è più piccolo di quanto a volte il cervello vorrebbe, ma le buone intenzioni c'erano!

giovedì 10 luglio 2014

Gelato di ricotta al caffè

Gelato di ricotta al caffè

Delle volte quanto sarebbe bello avere la risposta pronta ad ogni nostra domanda? Ci sono dei momenti in cui viviamo nell'indecisione, nell'ansia di scegliere la strada sbagliata e di allontanarci sempre di più da quella migliore per noi. A volte abbiamo la mente annebbiata e ci basterebbe anche solo un segnale per capire in che direzione andare, una stella che si prenda cura di noi e che ci guidi verso la luce del giorno. La vita è fatta di domande, molte delle quali non riceveranno mai una risposta: a volte perchè nel frattempo la nostra mente si è concentrata su altro, altre volte perchè la risposta a quella domanda è destinata a rimanere un mistero per noi.
Cerchiamo di ingannare l'irrequietudine concentrandoci su altro come una canzone cantata con tutta la voce che abbiamo, un libro, una torta, un tramonto, un pensiero detto da una persona cara, una corsa in mezzo alla natura. Corriamo sperando di lasciarci il nero alle spalle, confidiamo nelle nostre gambe e nel fatto che noi saremo più veloci di quel vortice di pensieri che tenta di travolgerci. A volte vinciamo e questo ci fa sentire forti e invincibili, altre volte ci facciamo catturare e ci arrendiamo.

lunedì 7 luglio 2014

Clafoutis ai pomodori e ai profumi italiani

Clafoutis ai pomodori e ai profumi italiani

L'estate è la stagione delle giornate trascorse all'aria aperta, delle passeggiate nel tardo pomeriggio in riva al mare o tra i campi, che giorno dopo giorno mutano il loro colore dal verde brillante al giallo oro, o ancora tra i viottoli di un paesino di montagna, col rumore del fiume in lontananza, o semplicemente nelle vie della propria città, che sono meno trafficate che d'inverno. Quando il sole molla la presa e l'aria si fa più fresca è bello uscire per ossigenare il corpo e la mente, per cambiare panorama dopo una giornata trascorsa tra mille impegni e per scambiare quattro chiacchiere con qualcuno. Magari si passa davanti alla gelateria preferita, così l'uscita pomeridiana diventa più golosa, tra un cono alla stracciatella e una coppetta alla fragola, che si prende lo stesso anche se poi si sa che a cena non si avrà fame. Durante il finesettimana capita di fare qualche pic nic all'aperto o delle cene in terrazza e aspettare che venga buio con un piatto preparato con gli amici e un bicchiere di vino.

martedì 1 luglio 2014

Galette di pesche al rosmarino e miele

Galette di pesche al rosmarino e miele

Ci sono degli odori che, quando li sentiamo, ci fanno immediatamente pensare a qualcosa, a qualcuno o ad un posto. I nostri ricordi sono spesso accompagnati a delle memorie olfattive e a delle sensazioni sulla pelle oltre che a delle immagini, e questo ci permette di rivivere alcuni momenti del passato come se fossero il presente. Il profumo del caffè mi fa venire in mente le domeniche mattina di quando ero bambina: allora il caffè non mi era permesso, però potevo sentirne l'odore, immaginare il gusto e le sensazioni che si provano bevendolo. Riconoscerei il ragù di mia mamma ad occhi chiusi sentendone solo il profumo, inconfondibile per via della pentola di terracotta nella quale è preparato. Il profumo indossato durante il primo bacio con lui mi fa rivivere i primi momenti insieme, l'imbarazzo, la tenerezza, i primi passi percorsi mano nella mano. Una sciarpa che conserva per giorni il profumo della persona che l'ha indossata e che annusandola ci avvolge in un abbraccio affettuoso che ci fa sentire meno soli.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...