martedì 2 dicembre 2014

Lemon meringue cookies

Lemon meringue cookies

Una delle tante cose che la blogosfera ogni giorno mi offre è l'opportunità di conoscere molte persone. Ogni blog è un mondo a sè e ciascun(a) blogger ha le proprie peculiarità, in cucina ma soprattutto nella vita: mi piace leggere i post ancor prima delle ricette perchè amo conoscere punti di vista diversi dal mio. Ascoltare delle storie è una cosa che non mi annoia mai, addirittura più che scrivere. Mi capita molto spesso di leggere un post e di iniziare una riflessione, un percorso mentale che inizia tra i commenti e che finisce magari qualche giorno dopo.

Lemon meringue cookies

Così è successo domenica sera leggendo il post di Francesca: con le sue parole e le sue foto, una più bella dell'altra, mi ha fatto riflettere su quanto sia importante per me la fotografia. E' una cosa nata prima del blog, quando ancora non sapevo cosa fossero lo still life, gli ISO o l'apertura del diaframma. Quando andavo in gita, anche alle elementari, avevo sempre con me una macchina fotografica: i primi tempi portavo quelle usa e getta in modo che un mio eventuale danno non avesse ripercussioni, poi col passare degli anni ho iniziato ad usare quella di famiglia. Scattavo con parsimonia, avendo a disposizione un numero di foto limitato, e per questo sceglievo con cura i miei soggetti; poi mi emozionava portare il rullino a sviluppare perchè non vedevo l'ora di rivivere quei momenti.
Amo usare la fotografia come mezzo per intrappolare i ricordi e fare in modo di non perderli. Ad ogni mio viaggio mi preoccupo di raccogliere quante più foto possibili: immortalo luoghi, strade, persone, alberi o nuvole. Tutto ciò che in quel momento è significativo non manca di essere inquadrato... In effetti quando riguardo le mie foto trovo che ci siano molti scatti "personali", fatti perchè sapevo che non avrei voluto dimenticare quei soggetti. La tecnica passa in secondo piano, quello che importa in certi casi è il soggetto che voglio rimanga ben impresso nella mia mente.

Lemon meringue cookies

La ricetta che vi propongo oggi arriva dritta da Pinterest (sempre di foto si tratta ;-)): quando ho visto questi biscotti, un po' di mesi fa, è stato amore a prima vista. Ho cliccato sulla foto per scoprire la ricetta ma, mio malgrado, non era collegata al sito di origine. Così la prima volta che ho preparato questi biscotti ho utilizzato la mia solita frolla e per la cottura sono andata a occhio. Ho apportato qualche modifica sia alla frolla, per non avere albumi in avanzo, sia alla cottura, abbassando la temperatura del forno, e il risultato è stato molto soddisfacente. La preparazione richiede un po' di pazienza perchè alcuni passaggi sono un po' delicati, soprattutto quando si arrotola la frolla con la meringa, ma ne vale sicuramente la pena! Non saranno bellissimi, ma vi posso garantire che in casa sono spariti in un attimo ;-)

Ingredienti (per circa 13 biscotti):
Per la pasta
  • 80 g di burro freddo
  • 50 g di zucchero
  • 120 g di farina
  • 80 g di frumina (o un altro amido)
  • un tuorlo d'uovo
  • un cucchiaio di pasta di limoni
  • sale
Per la meringa
  • un albume d'uovo a temperatura ambiente
  • 60 g di zucchero
Procedimento:
Tagliare il burro a cubetti e lavorarlo velocemente con lo zucchero, la farina, la frumina e il sale fino a formare delle briciole. Aggiungere il tuorlo e la pasta di limoni e impastare fino ad ottenere un panetto liscio e senza lavorare troppo l'impasto. Formare un panetto, avvolgerlo nella pellicola e lasciarlo in frigo per almeno 30 minuti. Riprendere l'impasto e stenderlo tra due fogli di carta da forno in un rettangolo da 26x22 cm circa e metterlo in frigo. Nel frattempo accendere il forno a 160° e preparare la meringa: montare l'albume a neve, aggiungere lo zucchero a poco a poco continuando a montare e lavorare fino a sciogliere lo zucchero. Spalmare la meringa sul rettangolo di pasta lasciando su ogni lato 2 cm di pasta puliti e arrotolare il biscotto partendo dal lato lungo. Con un coltello ben affilato e a lama liscia ricavare dei biscotti larghi 2 cm circa, pulendo il coltello tra un taglio e l'altro. Disporre i biscotti su una teglia rivestita di carta da forno distanziandoli tra loro di almeno 3 cm. Cuocere per circa 30 minuti o fino a doratura controllando che la meringa non colori troppo.

Ingredients (for about 13 cookies):
For the dough
  • 80 g of butter, cold and cutted into cubes
  • 50 g of sugar
  • 120 g of all-purpose flour
  • 80 g of starch
  • 1 egg yolk
  • 1 tablespoon of whole lemon cream*
  • salt
For the meringue
  • 1 egg white
  • 60 g of sugar
Method:
In a large bowl mix the butter with sugar, flour, starch and a pinch of salt to obtain little crumbs. Add the egg yolk and the lemon cream and knead until the dough forms. Make a ball, wrap it in plastic and refrigerate for half an hour. Roll out the dough between 2 sheets of baking paper forming a 26x22 cm rectangle and store the dough in the fridge.
In the meanwhile preheat the oven to 160°C and prepare the meringue: whisk the egg white until foamy, gradually add the sugar whisking until the meringue is glossy. Spread the meringue on the dough leaving 2 cm border all around. Roll the dough and cut the cookies, place them on a lined baking tray and bake for about 30 minutes.

*prepared with organic lemons: boil the whole lemons, mash in a food processor until creamy and use. You can freeze it in an ice cube mold.

Ti è piaciuta questa ricetta?
Fammelo sapere nei commenti! E se decidi di prepararla, per farmi vedere come è venuta usa l’hashtag #zuccheroezenzero!

10 commenti:

  1. un post nel quale mi sono ritrovata al 100%, Virgy. L'amore per la fotografia, il catturare momenti, immortalare emozioni...Stupendi questi biscotti, semplicemente stupendi <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora il giorno in cui ci incontreremo sarà un continuo clic clic alla ricerca dello scatto che più rappresenterà quel momento ;-)
      Un abbraccio forte :-*

      Elimina
  2. Questo è davvero curioso, ora è il tuo post che fa riflettere me, su quanto io senta mie le tue parole... amo la fotografia da una vita. Non sono mai stata brava con le parole, è la timidezza a fregarmi ogni volta, così provo ad esprimermi attraverso le immagini. Se ci riesco o meno non lo so, però ci provo perché tutto quello che voglio è esserci, farmi apprezzare per quella che sono e non sembrare una persona diversa solo perché "parlo poco" :-) Ecco, l'ho detto e spero di essermi fatta capire... Per i lemon meringue cookies devi sapere che sono una meraviglia, come la seconda foto: stupenda! Un abbraccio grande Virginia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti sei fatta capire eccome, Marianna, perchè io sono proprio come te. E' più facile per me esprimermi con i fatti e con le immagini piuttosto che con le parole, e anche nel mio caso è la timidezza a decidere tutto questo. Sono felice di essere uno spunto di riflessione, l'obiettivo è anche lo scambio di opinioni che facciamo dopo ogni post :-)
      Grazie per il commento sulla foto, io sono ancora indecisa se mi piace o no...
      Un bacione e buona serata!

      Elimina
  3. Anche a me il tuo post regala una riflessione e si tratta dell'arricchimento che viene dal web e che in un certo senso ci scambiamo o prestiamo come fosse un utensile da cucina, o meglio forse come una ricetta. Riguardo la fotografia invece sento ancora di dover capire e individuare il mio rapporto con la macchinetta che non è così disteso come quello che sento davanti ai fornelli. Ma va bene cosi lo stesso perchè in fondo in questo mi ritrovo :-) Ti mando un bacio cara Virginia è bello leggerti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Soprattutto in questi anni di blog il web mi ha arricchita moltissimo, perchè aprendo il mio ho iniziato a leggerne molti di più e ho incontrato, per ora solo virtualmente, molte persone. Aspetto l'uscita dei vostri post con molta curiosità e ogni volta ho qualcosa in più su cui riflettere.
      Il mio approccio con la macchina fotografica è ancora sperimentale, ma questo fa parte del divertimento, e ogni foto è sempre figlia del mio umore e delle condizioni di luce. Laura, non sai quanto è bello per me averti qui e continuare le chiacchiere da te :-)

      Elimina
  4. Virginiaaaa! Ma come, sono stata nominata e me ne accorgo solo ora?! Mi scuso per il ritardo ma sai che ti dico? Arrivare oggi e trovare questa sorpresa mi fa ancora più piacere, perchè davvero inaspettato! E poi averti ispirato grazie alla fotografia mi rende orgogliosa... sì, perchè è una passione così forte, così vera e così grande che dà tante soddisfazioni... e tutti dovrebbero guardare il mondo attraverso un obiettivo! Tu continua a farlo, curiosità e sensibilità ti faranno compagnia in questo viaggio...
    Le meringhe sono una delle mie mete non ancora raggiunte, ma avere traguardi nuovi è stimolante... per adesso seguo il profumo di limone e ti aspetto all'ingresso del parco, così andiamo a scattare insieme... :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Francesca, penso che le cose avvengano nel momento giusto e in questo caso il tuo "ritardo" era fatto per lasciarti sorpresa :-) La fotografia mi piace sempre di più e guardare il mondo attraverso un obiettivo è una bella abitudine che ho iniziato a prendere!
      Qualcosa mi dice che presto sfornerai le tue prime meringhe e vedrai che soddisfazione :-) Allora mi preparo per la nostra passeggiata e prendo un po' di biscotti per la merenda ;-)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...