martedì 23 dicembre 2014

Gingerbread

Gingerbread

Quanta emozione provavo quando ero bambina nei giorni che precedevano il Natale. L'albero era sempre acceso e le lucine colorate facevano da sottofondo alle giornate di festa, nell'aria c'era profumo di buono mentre la mamma cucinava ed io mi divertivo a ritagliare e a decorare i segnaposto per la tavola di Natale.

Gingerbread

Ho sempre amato questa festa e non solo perchè arrivava Babbo Natale, ma perchè era un'occasione per riunire la famiglia ed essere coccolata da tutti. Ad aumetare l'attesa c'erano alcuni cibi che amavo (e che amo tutt'ora) che si mangiavano soltanto a Natale e i vestitini tartan da indossare alle feste. Oggi il mio Natale ha una sfumatura bordeaux più che rosso brillante perchè è presente un perenne velo di malinconia. Per questo cerco di mantenere vive alcune tradizioni nonostante non mi venga spontaneo, come preparare alcuni dolci della tradizione e usare spezie un po' ovunque.

Gingerbread

Per questo non potevano mancare i gingerbread o biscotti pan di zenzero. Da qualche anno ormai li preparo sempre sotto le feste e vista la loro durata ne preparo tanti in modo che ci tengano compagnia per tutto il mese di dicembre. Il gingerbread è un must a Natale in molti Paesi del nord, e quando si preparano è buona educazione lasciarne un po' per Babbo Natale. I bambini saranno sicuramente felici di contribuire alla sua merenda... Potete ritagliarli con le formine che volete e se vi piace l'idea di appenderli all'abero ricordate di praticare un forellino prima di cuocerli.
Non mi resta che augurare a tutti voi un sereno Natale, con la speranza che porti tante chiacchiere e soprattutto buonumore. Noi ci rileggiamo tra qualche giorno!

Ingredienti (per 25-30 biscotti):
  • 250 g di farina
  • 140 g di zucchero
  • mezzo cucchiaino di bicarbonato
  • un cucchiaino di lievito per dolci
  • un cucchiaino di cannella
  • mezzo cucchiaino di zenzero in polvere
  • un quarto di cucchiaino di chiodi di garofano tritati
  • un quarto di cucchiaino di noce moscata grattugiata
  • una macinata di pepe
  • 60 g di burro
  • 40 g di sciroppo d'acero
  • 60 g di latte
  • sale
Procedimento:
Mettere la farina nella ciotola del mixer insieme a tutti gli ingredienti secchi (zucchero, spezie, un pizzico di sale) e frullare per mescolare bene il tutto. Aggiungere il burro a cubetti e frullare fino ad ottenere delle briciole, quindi aggiungere lo sciroppo d'acero e il latte e azionare il mixer fino a quando non si forma l'impasto. Trasferire l'impasto su un piano di lavoro lievemente infarinato, lavorarlo per qualche istante, formare un rettangolo e fasciarlo con la pellicola. Riporre in frigo fino al giorno seguente.
Riprendere l'impasto e stenderlo su un piano infarinato ad uno spessore di 5 mm, ritagliare le formine e disporle su una o più teglie rivestite di carta da forno e proseguire fino ad esaurimento dell'impasto. Riporre i biscotti in frigo per almeno 30 minuti, quindi cuocere in forno già caldo a 180° per circa 20 minuti o fino a doratura (se i biscotti in cottura tendono a gonfuarsi troppo, sgonfiarli delicatamente con una spatolina). I gingerbread si conservano a lungo in una scatola di latta.

Ti è piaciuta questa ricetta?
Fammelo sapere nei commenti! E se decidi di prepararla, per farmi vedere come è venuta usa l’hashtag #zuccheroezenzero!

14 commenti:

  1. Un sereno Natale anche a te, Virgy <3

    RispondiElimina
  2. adoro questi biscotti ed il loro inebriante profumo
    devo provare con lo sciroppo d'acero al posto del miele, devono essere speciali :)
    un abbraccio e tanti auguri di buone feste

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il loro profumo è uno dei motivi per cui li faccio e in cottura sono meglio di qualunque profumatore per ambienti ;-)
      Tanti auguri Federica e un bacione!

      Elimina
  3. I gingerbread sono ormai un classico anche a casa nostra, tanto che il loro profumo è una delle componenti essenziali del Natale.
    Ti auguro di trascorrere buone feste, piene di sorrisi e serenità.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sto pensando di prepararli anche durante l'anno, lontano dalle festività, perchè mi piacciono troppo!
      Al giorno d'oggi i sorrisi sono rari, per cui è un bellissimo augurio.
      Un abbraccio anche a te e buone feste

      Elimina
  4. chissà perchè capita sempre più spesso che il Natale sia sinonimo di un po' di malinconia, però i tuoi gingerbread sono talmente belli che strapperanno un sorriso per forza a questo natale!! auguri di buone feste"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per scacciare la malinconia basta vedere l'entusiasmo di un bambino alle prese con tutte queste emozioni... Il profumo dei biscotti nel forno è comunque un ottimo modo per sorridere e per tornare bambini :-)
      Buone feste Silvia e a presto!

      Elimina
  5. Che Natale sarebbe senza Gingerbread?? :))))) Sono stupendi!! Ne vorrei un paio ora ^_^
    Ti auguro di trascorrere buone feste :) Auguri!! :)))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il gingerbread è una presenza fissa del nostro Natale e ormai non possiamo più farne a meno! Basta ritagliare le formine ed è subito festa :-) Te ne mando qualcuno, così tra un cucinamento e l'altro puoi fare merenda ;-)
      A presto e tanti auguri!

      Elimina
  6. Virginia, tanti cari auguri! Un abbraccio grande!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo sarà un Natale speciale per te, con il tuo libro nascosto sotto tanti alberi :-) Tanti auguri e un bacione!

      Elimina
  7. Cara Virginia, mi piacerebbe augurarti per questo Natale qualche sfumatura brillante di 'rosso' tutta per te ;-) Ti abbraccio forte Laura

    RispondiElimina
  8. Dolce Virginia, perdonaci se arriviamo solo adesso ma le feste, piuttosto che lasciarci un po' di spazio per noi, ci tolgono soltanto tempo. Speriamo che il tuo Natale sia stato di un rosso più vivo quest'anno o che, per lo meno, lo saranno i prossimi. Scappiamo ancora, con un gingerbread fra i denti :-*

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...