mercoledì 17 dicembre 2014

Budino di cipolle al caramello

Budino di cipolle al caramello

Da quasi un mese, complice l'attesa del Natale, vi sto proponendo solo ricette di dolci e in particolare questo dicembre è caratterizzato dai biscotti. Mi sembra giusto interrompere questo filone almeno per un post per dare spazio ad un antipasto che va bene sia per la cena della Vigilia che per il pranzo di Natale (ma anche dopo le feste è perfetto ;-) ).

Budino di cipolle al caramello

A Natale il nostro menu è praticamente invariato da anni: pasta in brodo come primo e come secondo un gallo speciale, generalmente accompagnato da salsa verde. Quello che mi interessa del pranzo di Natale è proprio il gallo: aspetto tutto l'anno per mangiarlo, perchè è un gallo che vive felicemente in uno spazio aperto come si faceva un tempo e posso dire con tutta onestà che la differenza si sente. Per finire il pasto ci sono alcuni dolci della tradizione italiana e frutta, in particolare mandarini: nonostante il pranzo alle spalle, un mandarino tira l'altro e il profumo che sprigionano fa da sottofondo alle chiacchiere.

Budino di cipolle al caramello

Gli antipasti sono l'unica variabile del pranzo: solitamente proponiamo quelli dell'anno precedente cambiando qualcosa, quindi ogni anno vede qualche nuovo ingresso che sostituisce alcuni antipasti che decidiamo di non preparare. Da un po' di anni sono l'addetta agli antipasti perchè, vista la mia passione per la cucina, "studio" ricettari e riviste e le idee non mancano mai.
La ricetta che vi lascio oggi è un'idea per un antipasto originale: non essendo troppo pesante va bene durante le festività e non contenendo carne si può servire in occasione della cena della Vigilia. E' una ricetta ideale se avete tanti ospiti, perchè questi budini si preparano velocemente e cuociono in forno mentre si pensa ad un'altra portata o alla tavola. Si possono preparare con qualche ora di anticipo, ad esempio la mattina per la sera: al momento di servire basterà mettere gli stampini in una pentola con acqua calda in modo da riscaldare i budini e poterli sformare agevolmente. Infine questi budini sono naturalmente privi di glutine, a patto di stare attenti alle contaminazioni e la ricetta, che trovate qui sotto, è tratta e adattata da un vecchio numero di Sale&Pepe.

Ingredienti (per 6 persone):
  • 500 g di cipolle bianche
  • un cucchiaino di semi di coriandolo
  • 2 cucchiai di aceto di mele 
  • 2 uova intere
  • 2 tuorli d'uovo
  • 300 ml di latte intero
  • olio
  • sale e pepe
  • 6 cucchiai di zucchero
Procedimento:
Affettare le cipolle e stufarle a fuoco dolce in una padella capiente con due cucchiai di olio e i semi di cumino; quando le cipolle sono traslucide aggiungere l'aceto e lasciar stufare un altro paio di minuti, quindi tenere da parte a raffreddare. Preparare il caramello facendo sciogliere lo zucchero con due cucchiai di acqua in un pentolino dal fondo spesso. Lasciare sul fuoco medio finchè non diventa ambrato, quindi dividere il caramello in 6 stampini da creme caramel. Accendere il forno a 160° e mettere a bollire un po' d'acqua necessaria per la cottura a bagnomaria. Frullare 2/3 delle cipolle insieme alle uova e ai tuorli, aggiungere il latte e regolare di sale e di pepe. Disporre gli stampini in una teglia dai bordi alti, versare la crema negli stampini, mettere in forno e riempire la teglia con l'acqua bollente (gli stampini devono essere bagnati circa fino a metà altezza e non devono galleggiare). Lasciar cuocere per circa 50 minuti o finchè i bordi non diventano dorati e il centro compatto (verificare la cottura con uno stuzzicadenti). Per sformare i budini passare la lama di un coltello sottile attorno ai bordi e rovesciare sui piatti; completare con le cipolle tenute da parte e servire il budino ancora caldo.

Ti è piaciuta questa ricetta?
Fammelo sapere nei commenti! E se decidi di prepararla, per farmi vedere come è venuta usa l’hashtag #zuccheroezenzero!

8 commenti:

  1. ma questa è una meraviglia estrema, Virgy!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. Ma che bella idea, mi ispira un sacco!!!!
    Ciao,
    Ale
    http://golosedelizie.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, a noi è piaciuto molto! Mi è venuto in mente di prepararlo un po' di tempo fa, ma fino ad ora avevo rimandato... Che errore! ;-)

      Elimina
  3. Ciao Virginia!Che bello tornare qui dopo un po' di corri corri frenetici, tutto è bello e invitante come sempre!:-) Pensavo non è che potrei invitarmi da te a Natale?il tuo menù mi smosso fantasie di felicità estrema e anche di ricompensa visto il caos di questi gg!Mi piace l'idea del budino di cipolle, l'altro gambero potrebbe richiedere la mia mano una seconda volta per un piatto del genere!Ti abbraccio forte :-) Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Laura, è molto bello ritrovarti! La cosa che mi piace dei blog è che tutto rimane lì, non ci sono ritardi o scadenze e dopo un momento un po' frenetico è bello ritrovarsi dove ci si era lasciati :-)
      Mi faresti felice se venissi a Natale e sarei più che lieta di condividere il pranzo! Poi, tra un capitolo e l'altro, calerebbe la notte e non ce ne accorgeremmo nemmeno :-) E a proposito di capitoli, sarebbe molto divertente un capitolo in cui l'altro gambero capitombola davanti a un budino di cipolle e alla cuoca che l'ha cucinato ;-)
      Buona serata e un bacio grande!

      Elimina
  4. E io che pensavo fosse un creme caramel... che ingenua! :D Tu hai saputo sformare una delizia, che appaga anche la vista! Con le cipolle ultimamente mi capita di fare dei chutney speziati ma ora ho un'idea in più!
    Il Natale si avvicina e leggere il tuo menù mi ricorda che devo pensare per bene al mio! Ma non credo di stravolgere la tradizione, lo spaghetto alle vongole è un must, un sempreverde, una garanzia! Però non sarebbe male stupire gli ospiti con qualcosa di nuovo come un budino salato... :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piacciono moltissimo i chutney, ma sai che non ne ho mai preparato uno? Dovresti insegnarmi! Effettivamente sembra proprio un creme caramel, ma per me la cosa divertente è stupire gli ospiti giocando con le forme e i sapori. Come qualcosa che sembra un dolce e in realtà è un antipasto...
      Mi piacciono moltissimo gli spaghetti alle vongole ed è tanto tempo che non li mangio! Sicuramente dopo le feste occorre rimediare ;-)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...