lunedì 15 dicembre 2014

Biscotti con grano saraceno e mandorle

Biscotti con grano saraceno e mandorle

Come dicevo la settimana scorsa, Natale è per me sinonimo di biscotti. A dir la verità mi piace sfornarli tutto l'anno e basta dare un'occhiata all'indice per vedere che i biscotti, qui sul blog, vanno per la maggiore. Però a Natale ne sfornerei una teglia dietro l'altra, alcuni con le spezie, altri al cioccolato e altri ancora "rubati" alla tradizione di alcuni Paesi.
Quando fa freddo è un piacere sgranocchiare dei biscotti insieme a una cioccolata calda o ad un tè speziato, sono ideali da mettere nella tasca del cappotto o nella borsa per essere tirati fuori al momento giusto per sollevarci da un calo di zuccheri. Inoltre i biscotti sono un'idea regalo molto carina: basta metterli in un sacchettino trasparente oppure chiuderli in una scatolina e sigillare il tutto con un bel fiocco rosso. Si può abbinare ogni persona ad un biscotto oppure fare delle confezioni miste; io preferisco la seconda soluzione perchè secondo me è più divertente assaggiare diversi tipi di biscotto.

Biscotti con grano saraceno e mandorle

I biscotti che vi presento oggi sono dei frollini preparati con una parte di farina di grano saraceno che li rende più saporiti e rustici, mentre l'idea degli omini che abbracciano la mandorla arriva dritta da Pinterest, che per me è una fonte inesauribile di ispirazione. La cosa che mi ha fatto sorridere è che in cottura ciascun omino ha reagito diversamente: alcuni hanno tenuto la mandorla stretta al petto per non perderla, altri hanno mollato la presa e altri ancora hanno staccato una manina sola, in segno di saluto. Un po' come accade nella realtà, ogni omino ha avuto un modo tutto personale per approcciarsi all'amore e proprio per questo mi piace che siano uno diverso dall'altro.

Ingredienti (per circa 25 biscottini):
  • 100 g di farina di grano saraceno
  • 100 g di farina 00
  • 100 g di burro freddo a cubetti
  • 100 g di zucchero
  • 2 tuorli d'uovo
  • sale
  • mandorle intere (circa 25)
Procedimento:
In una ciotola capiente lavorare le farine, il burro e lo zucchero aiutandosi prima con una forchetta e poi con le mani fino ad ottenere delle bricole. Aggiungere i tuorli, un pizzico di sale e impastare rapidamente fino ad ottenere un panetto liscio. Fasciare l'impasto nella pellicola e lasciarlo riposare in frigorifero per almeno 30 minuti. Riprendere l'impasto, stenderlo tra due fogli di carta forno ad uno spessore di 5 mm, ritagliare gli omini (nel mio caso alti 4 cm) e posarli su una teglia sivestita di carta forno e continuare fino ad esaurimento dell'impasto. Posare una mandorla su ciascun biscotto e delicatamente chiudere le braccia dell'omino, quindi riporre la teglia in frigorifero per altri 30 minuti. Cuocere in forno già caldo a 180° per circa 15 minuti o fino a doratura, aspettare che i biscotti si raffreddino prima di spostarli e conservarli in una scatola di latta.

Ti è piaciuta questa ricetta?
Fammelo sapere nei commenti! E se decidi di prepararla, per farmi vedere come è venuta usa l’hashtag #zuccheroezenzero!

8 commenti:

  1. Penso anche io che Natale sia fondamentalmente sinonimo di biscotti e che i pacchetti misti siano i più belli! I biscotti natalizi hanno tutti qualcosa in comune eppure sono sempre diversi e ci piace provarne ogni anno diversi tipi. Grano saraceno e mandorle insieme sono la fine del mondo...esco il burro e le uova dal frigo e metto le mani in pasta :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, spesso trovi la cannella ma è molto difficile che i biscotti tipici del Natale siano uguali ;-) Mettere le mani in pasta è sempre di grande soddisfazione, ma questa volta mi sono divertita moltissimo a dare la forma a questi omini!

      Elimina
  2. Hai detto benissimo: sfornerei anche io biscotti a non finire! Mettono così di buon umore e poi, è subito festa! :)
    Ti auguro una buona giornata,
    Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meno male che i biscotti si conservano a lungo, altrimenti sarebbe un problema smaltire tutti quelli che sto sfornanfo! Però mi diverto troppo a prepararli e vedo che non sono l'unica a pensarla così :-)
      A presto Anna!

      Elimina
  3. Io durante l'anno invece non faccio molti biscotti (d'estate non ne mangio proprio, a parte casi eccezionali come giornate di pioggia), ma per Natale mi si scatena una voglia! Sono già alla terza infornata (e per me è un record) e ancora ne dovrò fare, perchè li regalerò ai parenti. Questi sono deliziosi, sia di sapore che di aspetto :-)
    un bacione Virginia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tre infornate non sono per niente male e chissà quanti bei biscotti hai prodotto! Sono sicuramente un regalo gradito che evita le corse nei negozi: il forno riscalda e noi ci divertiamo, meglio di così :-)
      Grazie cara Lucrezia e un bacione anche a te :-*

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...