lunedì 21 luglio 2014

Spaghetti di carote e zucchine saltati con sugo di pomodorini freschi

Spaghetti di carote e zucchine saltati con sugo di pomodorini freschi

Ci sono delle volte in cui sentiamo che le cose non stanno andando per il verso giusto e che i fatti prendono una piega diversa da quello che ci aspettavamo. Spesso abbiamo un programma in mente organizzato sulla base di quello che pensiamo accadrà, ma sul più bello la realtà ci smentisce e quel castello di sabbia che avevamo costruito mentalmente ora crolla su se' stesso. Lasciamo che lo sconforto offuschi la nostra mente e lì per lì la soluzione ci sembra introvabile, quasi un'utopia. La nostra forza si misura attraverso la capacità di rialzarci e di cambiare programma all'ultimo minuto, come se nulla fosse, e di affrontare la nuova avventura imprevista con il sorriso.
E' un periodo strano per me fatto di riflessioni, di domande che cercano una risposta e di dialoghi. Parlare con qualcuno è il modo migliore per provare a dare quelle risposte, perchè spesso quella persona riesce a vedere più lontano di noi e a mettere a fuoco la situazione meglio di quanto possiamo fare noi che ci siamo dentro. E di questo ne sono convinta anche io che ho sempre avuto molta difficoltà ad aprirmi.

Spaghetti di carote e zucchine saltati con sugo di pomodorini freschi

Stando alle previsioni del tempo direi che oggi è una giornata brutta un po' ovunque, quindi non vi dispiacerà se vi propongo un piatto da mangiare caldo! Le protagoniste, come sempre, sono le verdure di stagione, in questo caso tagliate come se fossero degli spaghetti e saltate in padella con dei pomodorini. Si possono mangiare da soli oppure possono essere usati per condire degli spaghetti veri, dando alla solita pasta con le verdure un gioco di consistenze divertente. Se ci condite la pasta la dose che ho indicato nella ricetta sarà sufficiente per quattro persone.
La ricetta è talmente facile che non ci sarebbe il bisogno di scriverla ed è perfetta per un lunedì di metà estate :-)
Buon inizio di settimana!


Ingredienti (per due persone):
  • una ventina di pomodori ciliegino
  • due carote
  • due zucchine grandi
  • peperoncino disidratato
  • uno spicchio d'aglio
  • olio
  • erbe a piacere
  • sale e pepe

Procedimento:
Pelare le carote, lavare le zucchine private delle estremità e tagliare tutto a listarelle con un coltello a lama liscia ben affilato e tenendo le due verdure separate. Lavare i pomodorini e tagliarli in quattro. Far imbiondire l'aglio schiacciato in una padella ampia o meglio ancora in una wok, aggiungere il peperoncino tagliato finemente (due o tre, a seconda dei vostri peperoncini e dei gusti) quindi aggiungere i pomodorini, salare e lasciarli cuocere per qualche istante a fiamma media, schiacciandoli leggermente con una palettina in modo che si formi un sughetto. Aggiungere le carote e lasciarle cuocere per 3-4 minuti mescolando delicatamente, quindi unire le zucchine e portare a cottura aggiungendo poca acqua se necessario. Le verdure dovranno esser cotte ma ancora croccanti. Completare con qualche erbetta fresca a piacere e servire.

Ti è piaciuta questa ricetta?
Fammelo sapere nei commenti! E se decidi di prepararla, per farmi vedere come è venuta usa l’hashtag #zuccheroezenzero!

14 commenti:

  1. è vero Virgi: bisogna parlare con qualcuno di "estraneo" ( ma non troppo) perchè noi siamo troppo coinvolti e non freddi come dovremmo. La tua ricetta mi piace tantissimo: adoro gli"spaghetti" di verdura saltati ( crudi non mi vanno giù :( ) Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Franci :-)
      Io con quelli crudi ho un rapporto di amore e odio e probabilmente il mio gradimento è legato all'umore :-)
      Un bacione a te!

      Elimina
  2. A me invece piacciono sia crudi che saltati come i tuoi...che sono uno spettacolo! Come sempre le tue foto sono bellissime :-)
    P.S. Ti assicuro che parlare con un "estraneo" può essere utilissimo: non ti darà delle risposte pronte, ma esternando i tuoi pensieri e i tuoi dubbi capirai meglio quello che senti e che stai vivendo! Un bacio :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come dicevo a Francesca, quelli crudi mi piacciono a fasi alterne. Dovrei trovare la ricetta definitiva per amarli in ogni circostanza ;-)
      Parlare con qualcuno, secondo me, serve proprio a questo anche se all'inizio può sembrare difficile (anzi, lo è).
      Grazie Manuela e a presto! :-)

      Elimina
  3. Cara Virginia, nonostante siano a mezzo tra quello che mi dice la testa e quel che mi dice il corpo, gli spaghetti di verdura saltati è qualcosa che m'incuriosisce e che quando questi due avranno fatto pace, avrò l'ardire di provare :-D
    I tuoi hanno un aspetto davvero invitante, e credo ne potrei approfittare stasera, visto il tempaccio. Vediamo se ce la posso fare!
    Per il resto..comprendo e condivido il bisogno di parlare con qualcuno che ci instradi quando il troppo riflettere ci manda un po' fuori dalla via, tanto che, a volte mi trovo a fare confidenze anche a persone inaspettate, che non sono quelle che conosco e mi conoscono da una vita. Il che può essere anche rischioso, ma ho capito che senza il confronto si fanno passi più piccoli.
    un abbraccio e a presto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente fare confidenze a persone inaspettate può aiutarci a fare un passo in avanti, perchè quella persona è ancor più distaccata di quanto non lo siano i nostri amici più cari o i familiari. Certo, come dici tu è rischioso... Sono perfettamente d'accordo con te: il confronto ci aiuta moltissimo nella vita, anche se a volte significa parlare con qualcuno che non la pensa come te. Soprattutto in questi casi riusciamo a fare dei passi da gigante, perchè i dibattiti nascono proprio quando ci sono due pareri contrastanti.
      Se provi gli spaghetti fammi sapere :-)
      Un bacione e a presto!

      Elimina
  4. L'importante è non lasciarsi sopraffare dall'incombere degli eventi e sono d'accordo con te, quando dici che la nostra forza si misura dalla capacità di saperci rialzare e prendere in mano la situazione :-)
    La ricetta degli spaghetti di zucchine spopola sul web e io sono curiosissima di provarli, magari proprio con dei veri spaghetti! :-) un bacio e buona settimana cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si deve sempre trovare un modo per rialzarsi e per farlo può essere utile dedicarsi ai nostri hobby, per rilassare la mente. Tagliare le verdure, ad esempio, è un ottimo inizio per me ;-)
      Dopo averli visti tante volte su diversi siti, non ho più resistito e ho voluto provare gli spaghetti di verdure e sono rimasta molto soddisfatta!
      Un bacione a entrambe :-)

      Elimina
  5. Sai Virginia, anche io ho avuto sempre un pò di difficoltà ad aprirmi con le persone, devo dire che in questo il blog mi ha aiutato molto, interagire con persone lontane dal tuo mondo di ogni giorno mi ha fatto bene, penso che sia importante parlare e sfogarsi anche se a volte lo so, è difficile.. ma sai che non ho mai fatto gli spaghetti di verdure, fatti così lunghi lunghi, oltre che buonissimi sono anche molto scenografici!! :)
    Un abbraccio
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Daniela, il blog aiuta moltissimo anche me. Anni fa non avrei mai pensato che si potesse dialogare su qualunque argomento con persone incontrate un po' per caso e un po' per fortuna sul web. Spesso si toccano tasti personali che vanno al di là della ricetta e si scambiano esperienze di vita e punti di vista. Questo è proprio l'aspetto che mi piace.
      Se si riesce a tagliare le verdure mantenendole lunghe l'effetto è proprio bello. Io mi sono divertita a tagliarle con il coltello e per questo non sono molto omogenee, ma se avessi avuto l'aggeggino apposito ci avrei messo molto meno tempo :-)
      Un abbraccio anche a te e a presto!

      Elimina
  6. Alla fine siamo noi che dobbiamo prendere decisioni o fare scelte, ma sono convinta che il consiglio o l'appoggio di persone giuste possa aiutarci... o anche solo guidarci, farci riflettere, illuminarci... io sono riservata come te e parlo solo quando so di potermi fidare, ma è bello aprirsi e dire tutto quello che ti sentiamo... a volte anche il solo sfogarsi fa stare meglio! Ricordati che se hai bisogno qui una gatta in ascolto la trovi sempre... :-)
    Avevo visto in un libro questo primo piatto vegetale, sembrano veri spaghetti! Ci metterei anche un po' di soia e finirei subito la ciotolina, anche se con le bacchette sono un po' imbranata, ehehe!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Francesca, mi fa molto piacere sentire che posso contare su di te. Hai un animo sensibile e le tue parole sono sempre speciali e mai scontate, ogni volta sono uno spunto di riflessione. Per non parlare dei tuoi post :-) Io credo nel destino, per cui se le nostre strade virtuali si sono incrociate un motivo c'è...
      Sai che mi piace la tua versione orientale? Io quando mangio con le bacchette ci metto il doppio del tempo, ma lo prendo come un modo per godermi di più il piatto (anche se, dopo un po', si raffredda...) ;-)
      Un bacione :-*

      Elimina
  7. bellissima ricetta nella sua semplicità! :-)
    Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Anna! Ci sono delle volte, come questo caso, in cui ho bisogno di piatti semplici e mi diverto a preparare piatti con sole verdure :-)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...