giovedì 10 luglio 2014

Gelato di ricotta al caffè

Gelato di ricotta al caffè

Delle volte quanto sarebbe bello avere la risposta pronta ad ogni nostra domanda? Ci sono dei momenti in cui viviamo nell'indecisione, nell'ansia di scegliere la strada sbagliata e di allontanarci sempre di più da quella migliore per noi. A volte abbiamo la mente annebbiata e ci basterebbe anche solo un segnale per capire in che direzione andare, una stella che si prenda cura di noi e che ci guidi verso la luce del giorno. La vita è fatta di domande, molte delle quali non riceveranno mai una risposta: a volte perchè nel frattempo la nostra mente si è concentrata su altro, altre volte perchè la risposta a quella domanda è destinata a rimanere un mistero per noi.
Cerchiamo di ingannare l'irrequietudine concentrandoci su altro come una canzone cantata con tutta la voce che abbiamo, un libro, una torta, un tramonto, un pensiero detto da una persona cara, una corsa in mezzo alla natura. Corriamo sperando di lasciarci il nero alle spalle, confidiamo nelle nostre gambe e nel fatto che noi saremo più veloci di quel vortice di pensieri che tenta di travolgerci. A volte vinciamo e questo ci fa sentire forti e invincibili, altre volte ci facciamo catturare e ci arrendiamo.

Gelato di ricotta al caffè

In questo strano giovedì di luglio vi propongo una delle mie scoperte recenti: si tratta di un gelato (se così si può chiamare, ma ormai dopo quello fatto con la banana frullata vale tutto) al caffè a base di ricotta. E miele per dolcificare. Nient'altro! L'ispirazione mi è venuta da un numero recente di D, il settimanale femminile di Repubblica: era un gelato a base di ricotta romana, anche quello con pochi ingredienti, ma prevedeva anche due tuorli. Sul quantitativo di ricotta richiesto mi sembravano un'inezia e ho pensato che si potessero omettere. A volte sono drastica e taglio e cucio le ricette in maniera piuttosto ardita; dopotutto non ho ne' arte ne' parte per farlo, a volte funziona, altre volte ottengo risultati lontani da esser definiti soddisfacenti. Fatto sta che questa volta è andata più che bene! Il gelato che ho ottenuto mi ha ricordato moltissimo il famoso gelato al caffè confezionato nelle coppette marroni, ma questo ha il grande vantaggio di esser preparato in casa con ingredienti noti e soprattutto salutari.
Un'unica avvertenza: visto che gli ingredienti sono pochi, abbiate cura di sceglierli di prima qualità perchè il risultato finale dipende solo da quello. Quindi optate per una ricotta artigianale, quella venduta ancora nella fuscella, non quella del supermercato. Per il resto divertitevi e se sperimentate altre versioni sono curiosa di conoscerle!

Gelato di ricotta al caffè

Ingredienti (per 2-3 persone):
  • 250 g di ricotta artigianale freschissima
  • 190 ml di caffè espresso
  • 2 o 3 cucchiai di miele d'acacia
  • cioccolato fondente per guarnire
Procedimento:
Preparare il caffè e lasciarlo raffreddare. Setacciare la ricotta, dolcificarla con il miele e aggiungere il caffè a poco a poco, mescolando fino ad ottenere un composto liquido ma cremoso, di consistenza simile ad un gelato sciolto. Assaggiare, aggiustare eventualmente di miele e trasferire il composto nella gelatiera. Preparare il gelato secondo le istruzioni, trasferirlo in una vaschetta di plastica e tenerlo nel freezer per una ventina di minuti prima servire il gelato completando con scagliette di cioccolato fondente.

Ti è piaciuta questa ricetta?
Fammelo sapere nei commenti! E se decidi di prepararla, per farmi vedere come è venuta usa l’hashtag #zuccheroezenzero!

14 commenti:

  1. è meraviglioso, Virginia..le tue ricette mi piacciono una più dell'altra Brava!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Francesca, grazie! Quanto se cara e quanto mi piacciono i tuoi commenti :-*

      Elimina
  2. GUSTOSO ,INVITANTE E BUONISSIMO ,BELLISSIMA RICETTA DA PROVARE SICURAMENTE............UN ABBRACCIO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Maria! A me è piaciuto proprio tanto e vorrei sperimentare qualche altro gusto :-)

      Elimina
  3. Mi piacciono moltissimo le ricette a base di ricotta, e questo dessert fa proprio al caso mio!
    La proverò sicuramente...hai ragione la materia prima nelle ricette dolci o salate che siano sono la chiave del successo;))
    A presto
    Angela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Angela, anche a me le ricette a base di ricotta piacciono molto! In casa mia entra spesso sia per essere consumata in purezza sia per essere usata nelle ricette :-)
      Se provi il gelato allora fammi sapere!
      Buona serata :-)

      Elimina
  4. pensavo in questi ultimi giorni come poter realizzare un gelato (senza gelatiera visto che ne sono sprovvista) e abbandonando la tecnica che ormai ho super collaudato (ma anche molto ricca) del latte condensato! e arrivi tu con questo gelato così stuzzicante di ricotta, caffè e cioccolato! Che dire, mi hai forse letto nel pensiero??
    Dici che potrebbe funzionare anche sostituendo parte della ricotta con del mascarpone? grazie mille, buon pomeriggio!
    Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anna, che bello aver proposto una ricetta che potrebbe fare al caso tuo! Secondo me se si usa anche una parte di mascarpone viene benissimo, anzi forse diventa pure più cremoso! Io l'ho preparato con la gelatiera per far prima, ma penso che si possa preparare anche senza refrigerando il composto e mescolandolo ogni mezz'ora. Fammi sapere!

      Elimina
  5. Io ho dedicato un post intero ai perchè, quindi so bene che a volte la testa è piena di domande e non sa come venirne fuori... e sono tanti i dubbi se dobbiamo prendere decisioni o fare scelte... io confido nel tempo oppure, al contrario, in un'illuminazione improvvisa che ci dia una risposta e anche un'indicazione... tipo un faro da seguire...
    Io intanto seguo le tracce del tuo gelato, ero curiosa già di provarlo con la ricotta, lo avevo visto anche nel blog di Margherita! Abbiamo avuto voglia di fresco e di coppetta a distanza di pochi giorni... ;-)
    ps: belle queste foto con sfondo scuro, brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tempo a volte è l'unica cosa che ci permette di dare un risposta alle nostre domande, perchè col passare dei giorni iniziamo a guardare le cose con più obiettività e forse anche con più distacco e ciò ci permette di ragionare più lucidamente. Poi non è detto che la soluzione si trovi, però vale la pena prendersi del tempo per capire...
      Il bisogno di una coppetta di gelato si sta facendo sentire ogni giorno di più! La ricotta è versatilissima in cucina e ora che ho scoperto che si può usare per il gelato la amo ancora di più :-)
      Francesca, grazie per le tue parole :-)

      Elimina
  6. Questo gelato è assolutamente da provare!! Chissà che bontà!! :) Molto belle anche le foto!
    Un abbraccio
    Ila

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ilaria, grazie! A me è piaciuto moltissimo e, tra l'altro, con la gelatiera si fa in un batter d'occhio, perchè non c'è bisogno di cottura come nel caso del gelato vero e proprio a base di crema inglese.
      Un abbraccio a te e a presto! :-)

      Elimina
  7. Molto molto invitante...volevo farne uno a base di ricotta e fichi caramellati...ti saprò dire! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiara, con i fichi caramellati deve essere buonissimo! Ti consiglierei comunque di ammorbidire la ricotta con un po' di latte o, ancor meglio, con il liquido rilasciato dai fichi. Sono proprio curiosa di sapere come viene! :-)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...