mercoledì 21 maggio 2014

Pancakes alla torta di carote

Pancakes alla torta di carote

Non sono mai stata una di quelle persone che sta a letto fino a tardi e che approfitta del finesettimana o delle vacanze per dormire. In genere nei giorni festivi punto la sveglia attorno alle 8 o poco più tardi (dipende se devo studiare oppure no) perchè mi piace godermi tutta la mattina. Vi chiedete se mi manca il sonno? Solitamente non vado a letto troppo tardi, quindi le ore di sonno sono garantite! Vien da se' che non sono il tipo che sta in giro per locali fino a notte fonda (o mattina presto): è più probabile che mi troviate a fotografare l'alba piuttosto che con un cocktail in mano dopo la mezzanotte.
Il mio amore per la mattina e tutto quello che succede prima del pranzo (non so, ma anche la luce di mattina è più bella) va di pari passo con l'amore per la colazione. Mi piace andare in cucina ancora in pigiama e con gli occhi semichiusi, preparare una tazza di american coffee e servirmi di yogurt (rigorosamente autoprodotto), cereali, miele e frutta. O di una fetta di torta, se c'è. Quando ho più tempo mi piace preparare qualcosa sul momento da consumare ancora caldo, come il porridge di qualche tempo fa o gli scones, per coccolare me stessa e chi in quel momento fa colazione con me.
I pancakes sono la colazione che viene in mente quando si pensa all'America: quando ero bambina e leggevo Topolino rimanevo sempre affascinata nel vedere Qui, Quo, Qua davanti alla pila di pancakes. Allora non sapevo ancora cosa fossero, ma una voce dentro di me diceva che sicuramente erano buonissimi! L'inconveniente dei pancakes è che solitamente le dosi sono per almeno due persone e non è facile dimezzare la ricetta quando già appare un uovo e di mattina non mi metto di sicuro a dividere un uovo con la bilancia. Poi un po' di tempo fa mi sono imbattuta in questa ricetta di Francesca: un post utilissimo per creare dei pancakes sempre diversi, golosi ma sani, e che possono esser preparati per una persona sola (non contenendo uova). Rielaborando quanto Francesca suggerisce ho prodotto questi pancakes alle carote: la mia idea di base era quella di unire gli ingredienti che solitamente si mettono nella torta di carote e usarli nei pancakes e l'esperimento è riuscito piuttosto bene! Vi lascio la ricetta per una persona sola, così è più facile da moltiplicare a seconda del numero dei commensali. Tra l'altro penso che si possa preparare l'impasto il giorno prima e lasciarlo in frigorifero tutta la notte, così la mattina non dovete far altro che cuocerli e mangiarli!
Buona giornata! ^_^


Ingredienti (per una persona):
  • una carota
  • un cucchiaio di uvetta
  • 3 cucchiai di farina integrale
  • un cucchiaio di fiocchi d'avena
  • 1/2 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1/2 cucchiaino di cannella
  • 1/2 cucchiaino di zenzero in polvere
  • 3 cucchiai di yogurt
  • 2 cucchiai di latte
  • olio evo
Per finire
  • un cucchiaio di nocciole
  • 2 cucchiai di sciroppo d'acero
  • qualche fettina di banana
Procedimento:
Pelare la carota, lavarla e grattugiarla con la grattugia a fori piccoli; mettere a bagno l'uvetta. In una ciotola mescolare la farina con l'avena, il lievito, la cannella e lo zenzero, quindi aggiungere la carota grattugiata e l'uvetta strizzata. Mescolare e aggiungere lo yogurt, quindi aggiustare l'impasto con il latte (deve avere una consistenza morbida ma non liquida). Coprire con pellicola e riporre in frigorifero per almeno un'ora o fino al mattino seguente.
Ungere leggermente una padella con l'olio e mettere sul fuoco. Quando la padella sarà ben calda depositare un cucchiaio di impasto, spalmarlo leggermente e lasciar cuocere per circa 2 minuti per lato; cuocere tutti i pancake tenendo in caldo gli altri.
Preparare la copertura: tagliare grossolanamente le nocciole, tostarle e aggiungere lo sciroppo d'acero. Preparare il piatto disponendo i pancakes uno sopra l'altro, posare sulla superficie qualche fettina di banana e completare con lo sciroppo e le nocciole. Servire subito.

Ti è piaciuta questa ricetta?
Fammelo sapere nei commenti! E se decidi di prepararla, per farmi vedere come è venuta usa l’hashtag #zuccheroezenzero!

26 commenti:

  1. Amo anch'io la mattina, ha una luce splendida e dei profumi meravigliosi...
    La adoro!
    Complimenti per questi pancakes, splendidi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, anche i profumi al mattino sono diversi e ogni stagione ha i propri. Adesso per esempio amo l'aria frizzante del mattino che anticipa giornate calde e soleggiate. Grazie e a presto! :-)

      Elimina
  2. Che bello leggere il tuo post e vedere che la pensi come me: la luce, l'aria e il pasto della mattina sono anche i miei preferiti della giornata! Che meraviglia svegliarsi non troppo tardi (anch'io non sono da sfrenata vita notturna) e prepararsi una colazione speciale (anche se così finisce rigorosamente che faccio tardi)!
    I pancakes mi sono sempre piaciuti...con fettine di banana poi! Non avevo mai pensato di farli alla carote...e ora li devo provare perchè la torta di carote è una della mie preferite (se non la preferita in assoluto)!
    Grazie davvero per questa ricetta, sei troppo brava!
    A presto :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fare tardi al mattino perchè si ha passato un po' di tempo ai fornelli è piacevole! Anche se purtroppo gli orari non lo permettono spesso, se non durante il finesettimana.
      Grazie a te per queste belle parole, non sai quanto mi facciano piacere :-) Se ti capita di provare i pancakes fammi sapere!

      Elimina
  3. io amo la colazione..piuttosto mangio un gelatino a pranzo, ma la colazione è sacra, d'estate e d'inverno!!!!!!!!!!!!!!! Questa ricetta, senza uova tra l'altro, la salvo subito..brava!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, non cè stagione che tenga! Non credo a quelli che dicono che fa troppo caldo per fare colazione (e fidati, ne ho sentiti)..
      La ricetta viene dalla mia musa ispiratrice in fatto di alimentazione salutare e consapevole! :-*

      Elimina
  4. ooooppppppppppppppppsssssssssssss..dimenticavo di ringraziarti <3

    RispondiElimina
  5. Che foto stupenda, mi hai fatto troppo venir voglia di provarli :)
    Un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Valeria, grazie! Se li provi poi fammi sapere! :-)

      Elimina
  6. questi pancake sono una visione, non avevo mai pensato che si potesse modificare così tanto la ricetta, credevo il risultato fosse deludente... ma devo assolutamente ricredermi dopo aver visto queste delizie! complimenti.
    a presto, Monica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tante volte le ricette che sembrano intoccabili si possono preparare anche stravolgendo la lista degli ingredienti. L'importante è sperimentare! Tra l'altro essendo senza uova si possono mangiare più spesso :-)
      A presto! :-)

      Elimina
  7. Molte cose ci accomunano Virginia, anche a me piace fotografare l'alba, svegliarmi presto e nel silenzio della mattina magari godermi la cucina e preparare un bel dolce,mi piacciono le cose buone genuine, e non fare tardi la sera... che strani questi pancake, non li avevo mai visti, sarei proprio curiosa di assaggiarli... grazie e complimenti per le foto!!! a presto Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mattina è uno dei momenti in cui posso ascoltare il silenzio e in cui riesco a muovermi come piace a me, ho i miei piccoli riti che mi fanno iniziare la giornata con il sorriso sulla faccia.
      I pancake sono un po' più rustici rispetto a quelli classici e sono un modo per mangiare qualcosa di diverso!
      Grazie a te e a presto! :-)

      Elimina
  8. Ti scopro solo ora...bella, mi piace la tua cucina!! Ti seguirò con piacere!
    PS la tua proposta per le colazione è mmmmhhhh!!!
    Annalisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Annalisa! E' un piacere per me conoscerti e che tu mi abbia trovata :-)
      E' una colazione golosa ma sana, proprio come piace a me!
      A presto! :-)

      Elimina
  9. Io vado a letto tardi - amo troppo le ore notturne per sistemare foto, scrivere, rilassarmi, vedere film o serie tv - e la mattina non mi alzo alle 8 ma neanche troppo tardi, perchè come te adoro vivere le ore piene di luce, sono così belle! :-) La colazione è importantissima, scherzi, non si deve mai saltare e anzi si deve fare con calma! I pancakes sono per me simbolo di colazioni lente e quiete, di giorni di festa tranquilli che ritemprano... per questo li reputo speciali!
    Carote, zenzero e cannella sono un trio perfetto! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dopo una certa ora gli occhi si chiudono da soli anche se mi piacerebbe continuare a stare sveglia :-) Di sera anche io mi dedico alle foto e alla visione di qualche film, ma spesso non riesco ad arrivare ai titoli di coda con la stessa lucidità con cui ho visto l'inizio!
      La colazione va proprio fatta con calma ed è il lusso che mi concedo ogni mattina prima di studiare: mi permette di partire piena di energia e il mio rendimento ne giova :-)

      Elimina
  10. Ma non è che siamo gemelle separate alla nascita? ;) Quante volte ho dovuto limitare la mia voglia di pancake per colpa dell'uovo! :( e questa versione carrot cake è da urlo..mia cara..questa te la copio per la prossima colazione rilassata! aspetto di alzarmi senza "ansia da esame"! un bacione Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah, può darsi! Vedo che non sono l'unica a porsi dei limiti quando si tratta di uova, anche perchè si trovano in tantissimi alimenti.. Questi pancakes mi sono piaciuti moltissimo e tra l'altro, come raccontava Francesca nel post che ho linkato, la base è molto versatile!
      Ma sai che anche io quando mi alzo senza ansia da esame mi sbizzarrisco con le colazioni? Un'altra cosa in comune ;-)
      A presto!

      Elimina
  11. Che buoni...ce li eravamo persi <3

    RispondiElimina
  12. Ohi! Questi me li ero persi, fortuna che li ho recuperati! Mi piace che sia direttamente nella mono-porzione, visto che anch'io quando cucino per me ragiono sempre in termini individuali. Mi son proprio piaciuti, sai! Pancakes non ne faccio spesso ma sono sempre aperta alle alternative e probabilmente non c'è una volta in cui li abbia fatti allo stesso modo! Anche questi li provo sicuramente :)

    P.s. ti capisco bene! magari non vado a letto prestissimo, ma non certo perchè esco, piuttosto perchè me ne sto a letto aguardarmi telefilm finchè gli occhi non si chiudono da sè. In ogni caso, non dormo mai fino a tardi, non mi è mi è mai piaciuto. La giornata è fatta per essere vissuta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di telefilm ne so qualcosa pure io.. Non potendo guardarli di giorno, di sera faccio full immersion e la vista ringrazia :-)
      Anche io molto spesso mi ritrovo a far delle divisioni per ottenere ricette da una persona sola, anche perchè spesso cucino solo per me (e quando sono in modalità "sopravvivenza" è un bene ;-) )
      Sono proprio contenta che questi pancakes ti piacciano! :-*

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...