lunedì 22 luglio 2013

Torta di pesche... sottosopra

Torta di pesche rovesciata

Buongiorno a tutti e buon lunedì!
Finalmente la prima parte della sessione estiva è terminata e posso godermi qualche giorno di vacanza prima di rimettermi a studiare per settembre. Le vacanze vere e proprie arriveranno con l'autunno (è uno dei tanti motivi per cui non vedo l'ora che sia ottobre ^_^), ma già durante il weekend mi sono concessa un po' di riposo e mi sono dedicata ad attività che trascuravo da troppo tempo.
Ho approfittato di questi giorni per stare un po' con la mia famiglia, sfogliare riviste in maniera pigra, scattare qualche foto e, soprattutto, svegliarmi senza il suono della sveglia. Ammetto che ultimamente sto trascurando la cucina: tra le temperature elevate e la pressione bassa solo il pensiero di stare davanti ai fornelli mi mette caldo, soprattutto quando devo preparare il pranzo. Quindi ben vengano lo yogurt, le insalatone estive e la frutta fredda di frigo. Intanto la mia lista dei to do si allunga in attesa dei momenti adatti: non so voi, ma in questi giorni mi vengono in mente solo dolci a base di cioccolato!

Torta di pesche rovesciata

Ogni tanto però mi viene una folle voglia di accendere il forno e preparare una torta, come è capitato per questo dolce, e capite anche voi che è difficile non assecondare questi desideri. Questa torta rovesciata è un po' più semplice e leggera della versione classica che prevede che la frutta sia immersa in un generoso strato di caramello: va bene che sforno torte, ma è pur sempre estate e non me la sono sentita di aggiungere il caramello! Pensate che l'ho preparata alle 11 di sera per le colazioni dei giorni successivi, quando le luci dei palazzi vicini erano già tutte spente e vi dirò: ne è valsa la pena. ^_^
Comunicazione di servizio: ho messo in piedi la pagina facebook del blog sulla quale potrete essere aggiornati sulle ultime novità. Sto ancora cercando di capire come funziona, intanto ho messo l'icona rotonda rosa in alto a destra dove trovate il link alla pagina.
Buona settimana a tutti!

Ingredienti:
  • 2 pesche
  • 180 g di zucchero più quello per la teglia
  • 90 g di burro più quello per imburrare
  • 4 uova
  • 200 g di farina
  • 3 cucchiaini di lievito per dolci
  • 100 ml di latte
Procedimento:
Accendere il forno a 200°, imburrare una teglia a cerniera da 25 cm di diametro e cospargerla di zucchero. Lavare le pesche, tagliarle a fettine sottili e disporle sulla base della tortiera, tenendo conto che il fondo diventerà la parte superiore una volta sformata la torta.
Lavorare a crema il burro con lo zucchero, aggiungere i tuorli e mescolare fino ad ottenere un composto soffice. Incorporare la farina setacciata con il lievito in più riprese, alternandola con il latte; montare gli albumi a neve ben ferma e incorporarli delicatamente all'impasto. Versare il composto sulle pesche, livellare e cuocere per circa 40 minuti (verificare la cottura con lo stecchino). Togliere la torta dal forno, aspettare qualche istante e rovesciarla delicatamente su una gratella, quindi lasciarla raffreddare. Conservare la torta in frigorifero e lasciarla a temperatura ambiente per circa 30 minuti prima di consumarla.

Ti è piaciuta questa ricetta?
Fammelo sapere nei commenti! E se decidi di prepararla, per farmi vedere come è venuta usa l’hashtag #zuccheroezenzero!

15 commenti:

  1. e ci credo che ne valsa la pena: guarda qua che meraviglia :-))))) Brava

    RispondiElimina
  2. Deve essere buonissima! Goditi il meritato relax! Un bacione, Fede

    RispondiElimina
  3. Una simil tarte tatin che è riuscita proprio bellissima!
    brava!
    un bacione

    RispondiElimina
  4. Squisita questa versione della tarte tatin. La proverò molto presto! Bravissima!
    Un caro saluto

    RispondiElimina
  5. E' bellissima e dev'essere squisita!!...Io di solito la faccio con l'ananas, ma la versione con le pesche è ottima!!Da copiare!!Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa che io con l'ananas non l'ho mai fatta! Comunque si presta ad esser fatta con ogni tipo di frutto e ogni volta è una sorpresa diversa.
      Buona serata! ^_^

      Elimina
  6. Anche a me piace cucinare dolci di notte... d'altronde scrivo anche di notte e vedo film di notte, deve essere la mia parte della giornata creativa, quando tutto si rallenta e mi sento "regina", padrona dei miei spazi... anche il forno d'estate non urla e il pensiero di preparare cose buone per la colazione mi incentiva, andando a letto con un buon profumo in tutta casa... :-)
    Pesche che passione, io le amo molto anche bianche... sono incuriosita dal provare questo tipo per la tua ricetta, si può fare, che dici? :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di notte tutto tace: devo dire che il buio e, d'estate, il fresco conciliano tutte queste attività (finchè la stanchezza e il sonno non hanno la meglio).
      Anche io amo molto le pesche, d'estate è il frutto che mangio di più; questo dolce si può fare anche con le pesche bianche, anzi! Come dicevo qui sopra a Camilla si può preparare con qualunque frutto. Se la provi fammi sapere! :)

      Elimina
  7. Ma che buona questa torta!! Finisce dritta nella lista dei to do!! ;-)

    RispondiElimina
  8. Ciao Virginia! Hai un blog delizioso! :) Complimenti ! Ho provato questa ricetta, però ho usato le pesche bianche! Molto buona! Mi sono iscritta al tuo blog e continuerò a seguirti ! :)
    Ti lascio il link del mio blog, se vuoi dare un'occhiata! http://latte-menta.blogspot.it/
    Un abbraccio e buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Deborah! Grazie per le tue belle parole e per esser passata di qui! :)
      Sono proprio contenta che la torta ti sia piaciuta e la versione con le pesche bianche deve essere divina! Passo a trovarti :)
      A presto!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...