mercoledì 15 maggio 2013

Polpette di miglio

Polpette di miglio

In questi giorni di metà Maggio la stanchezza inizia a farsi sentire: le lezioni per fortuna stanno per terminare, perchè ultimamente passo le mie giornate tra le aule e i corridoi dell'università e torno a casa nel tardo pomeriggio. Ovviamente la prospettiva di mettermi a studiare qualcosa in vista degli esami è tutt'altro che allettante. Ultimamente il tempo libero da dedicare ad attività piacevoli durante il giorno è ai minimi storici, anche se per fortuna ogni tanto riesco a staccare e a mettere il naso fuori e a prendere un po' di colore (cosa assai rara, purtroppo). Quando le giornate sono così ci vuole qualcosa di buono da mangiare, che sia sano ma gustoso e soprattutto energetico.

Polpette di miglio

Le polpette di miglio di cui vi parlo oggi rispettano tutti questi requisiti e, vantaggio non trascurabile, sono facilmente trasportabili in ufficio, in università o sui prati (per chi ne ha la possibilità) se chiuse in una scatolina. Vi avevo già raccontato una volta che nel mio quotidiano scelgo cibi semplici, preferibilmente di origine vegetale, e che non richiedano molta lavorazione. Devo confessare però che ogni tanto ho bisogno di qualcosa di più, quindi decido di passare un po' più di tempo in cucina a preparare il pranzo; la scelta ricade sempre su piatti poco elaborati, ma comunque più cucinati rispetto ai miei standard.

Polpette di miglio

Le polpette sono uno di quei cibi che si collegano automaticamente, almeno a casa mia, alla carne. Tuttavia, per fortuna, le versioni vegetariane e vegane, come in questo caso, non mancano sul web (sia con cereali che con legumi) e devo dire a chi ancora è scettico che danno moltissima soddisfazione. Secondo me sono una buona alternativa alle classiche polpette di carne e sono un piatto versatile, perchè possono fare sia da aperitivo che da portata principale; inoltre possono esser mangiate sia calde che fredde, a seconda della stagione: in questo periodo mi piacciono fredde e con una bella insalata croccante. La ricetta che vi lascio è ispirata a quella pubblicata da Francy un po' di tempo fa con le mie modifiche e che presto rifarò con l'amaranto (sarete aggiornati sugli esperimenti). Se non avete ancora dimestichezza con il miglio, che è un po' infido in cottura, vi suggerisco di sciacquarlo e metterlo in acqua fredda sul fuoco (la quantità di acqua è il doppio in volume di quella di miglio: un bicchiere di miglio=2 bicchieri di acqua). Al bollore mettete il sale e lasciate cuocere mescolando un paio di volte finchè non diventa morbido (di solito all'assorbimento dell'acqua è cotto).
Ora vi lascio la ricetta e vi auguro un'ottima giornata! ^_^

Ingredienti (per una persona, circa 6 polpette):
  • 60 g di miglio
  • una patata piccola
  • origano o altre spezie a piacere
  • sale e pepe
  • sesamo e/o farina di mais per impanare
Procedimento:
Cuocere il miglio come indicato sulla confezione, scolare e mettere da parte in una ciotola. Sbucciare e lessare la patata, quindi schiacciarla con una forchetta e amalgamarla al miglio; aggiungere origano a piacere, sale e pepe. Accendere il forno a 180°. Formare un cilindretto e dividerlo in 6 parti (per polpette da circa 3 cm di diametro) e rotolare le polpette o nel sesamo o nella farina di mais. Cuocere le polpette in forno per circa 15 minuti. Servirle calde o fredde in insalata. Se vi piace, potete servirle con una salsa allo yogurt preparata con yogurt greco e poco limone.

Ti è piaciuta questa ricetta?
Fammelo sapere nei commenti! E se decidi di prepararla, per farmi vedere come è venuta usa l’hashtag #zuccheroezenzero!

18 commenti:

  1. Dalla farina di miglio sono rimasta conquistata. Il cereale in sé però non l’ho mai assaggiato. Sarà uno dei prossimi acquisti, queste sfiziose polpettine sembrano davvero buone buone. Un bacio, buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai invece che io non ho mai provato la farina? Il cereale secondo me è molto buono (fai conto che lo mangio anche 'nature', cotto e condito), anche perchè è diverso dai suoi cugini più comuni!
      Buona serata!

      Elimina
  2. Fantastiche! Un'ottima alternativa per i vegetariani, ma anche per un aperitivo leggero. Buone buone. Baci

    RispondiElimina
  3. Che belleeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee:)))))) Grazie per avermi citata! Un abbraccio grande

    RispondiElimina
  4. Devo comprare il miglio!!! Ottima ricetta :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ormai è una presenza fissa nella mia dispensa! *_^

      Elimina
  5. che carine!! anche quel bowl.. qui da te è tutto sempre grazioso.

    RispondiElimina
  6. sono molto belle da vedere per altro...
    e per il gusto, non conoscendo il miglio, ti dirò al momento della prova

    RispondiElimina
  7. Facciamoci forza all'università! Pensa che io quest'anno col l'idoneità del progetto arriverò probabilmente verso fine luglio.. non ci voglio manco pensare..
    Penso invece che le polpettuzze che hai fatto siano meravigliose, a me mettono molta acquolina:)
    Un bacio grande:*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, dobbiamo proprio farci forza e inventarci qualche diversivo!
      Un bacio e buona giornata! :)

      Elimina
  8. Una proposta davvero originale! Non ho mai utilizzato il miglio ma questo tuo suggerimento mi stuzzica molto. Ottima indicazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non l'hai mai provato devi assaggiarlo, ti sorprenderà scoprire quanto è versatile! :)

      Elimina
  9. ciao!!!ti leggo da un pò ma è la prima volta che commento...cuocere come?in padella?in forno?a vapore? grazie mille!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cottura è in forno, non l'ho specificato perchè ho scritto di accenderlo a 180°! Comunque ora lo scrivo :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...