giovedì 18 aprile 2013

I Meini (o Pan de Mej)

Pan de mej

Buongiorno a tutti! Come state? Siete anche voi immersi nella Primavera e nei primi caldi? Qui il caldo è venuto in un batter d'occhio e da un giorno all'altro sono passata dal cappotto di lana con annessa sciarpa alla giacchina primaverile. La aspettavamo con ansia e finalmente la Primavera è arrivata; ora però spero che non si trasformi subito in caldo torrido estivo, ma che duri ancora un po' l'aria frizzantina he tanto mi piace.

Pan de mej
Tanto per restare in tema, la ricetta di oggi è di stagione: infatti oltre ad essere un genere di biscotti primaverile, i meini sono dei biscottini lombardi che, secondo la tradizione, venivano preparati il giorno di San Giorgio, ossia il 23 Aprile, quando mandriani e lattai stipulavano i contratti per la fornitura del latte. I mandriani preparavano i meini, mentre i lattai fornivano panna freschissima con cui accompagnarli. Il nome di questi biscotti inoltre deriva dal miglio, che veniva utilizzato, mescolato con altre farine, per preparare il pane; con il passare del tempo il pane con il miglio si è trasformato in questi biscotti che in realtà non contengono miglio, bensì farina di mais, la quale conferisce ai meini il tipico colore giallo.

Pan de mej

Io li ho sempre mangiati in montagna e li collego a quei giorni un po' speciali in cui, andando dal fornaio a comprare il pane, i miei genitori decidevano di acquistare anche un sacchettino di meini da sgranocchiare dopo le sciate rendendomi molto felice. Nonostante tutto non avevo mai pensato di prepararli in casa finchè non li ho visti sul numero di aprile di Sale&Pepe: inutile dire che è bastato verificare che avessi la farina di mais in casa, che ero già in cucina a pesare gli ingredienti! Volendo potete servire i meini con panna freschissima montata al momento, oppure con una crema al mascarpone (potete fare tranquillamente quella che usate per il tiramisù). Noi li abbiamo gustati al naturale, ma vi garantisco che anche così sono molto buoni. Come sempre non c'è limite alla golosità: qualcuno ad esempio mi suggeriva che starebbero bene con della marmellata di fragole; hanno un sapore che si adatta ad accompagnare moltissime cose, quindi date libero sfogo alla fantasia. Ora vi riporto la ricetta dei meini e buona giornata a tutti!

Pan de mej

Ingredienti (per 35-40 meini):
Ricetta adattata e modificata da me a partire da quella trovata su Sale&Pepe
  • 300 g di farina di mais fine *
  • 200 g di farina 00
  • 200 g di zucchero di canna **
  • 100 g di burro a temperatura ambiente
  • 4 uova
  • i semini di una bacca di vaniglia
  • una bustina di lievito per dolci
  • sale
Procedimento:
Accendere il forno a 190°. In una ciotola tagliare il burro a tocchetti e lavorarlo leggermente; aggiungere le farine, lo zucchero, la vaniglia, il lievito e un pizzico di sale e mescolare. Aggiungere le uova e mescolare ancora fino ad ottenere un composto omogeneo. Aiutandosi con due cucchiai, formare delle palline di circa 3 cm di diametro e posarle, distanziate tra loro di circa 5 cm, su più teglie rivestite di carta da forno. Cuocere per circa 20 minuti o finchè i bordi non sono dorati. Sfornare i meini, aspettare qualche istante e trasferirli su una gratella. I meini di conservano per diversi giorni in una scatola di latta. A piacere potete spolverare i meini con zucchero a velo.

* La mia farina di mais non era fine, quindi l'ho tritata con un macinino da caffè ed è venuta fine.
** Ho frullato anche lo zucchero di canna, il mio aveva grani troppo grossi.

Ti è piaciuta questa ricetta?
Fammelo sapere nei commenti! E se decidi di prepararla, per farmi vedere come è venuta usa l’hashtag #zuccheroezenzero!

12 commenti:

  1. Anche qui la primavera è esplosa da un giorno all’altro con un bello sbalzo termico. Era ora e spero duri, mi sento rinascere con questo calduccio :) Adoro i biscotti con la farina di mais ma non sapevo che il nome dei pan meini fosse collegato alla farina di miglio. Per altro è stata una recente scoperta e mi piace moltissimo. Quasi quasi provo in tutte e due le versioni :) Un bacio, buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io spero che duri, è piacevole stare un po' al sole e all'aria aperta! Se provi questa versione fammi samere.
      Buona serata! :)

      Elimina
  2. Sai che mi ispirano molto inzuppati nel mio tè del pomeriggio, magari anche con un velo di marmellata? Eh sì, lo so, mi vizio... :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E fai bene a viziarti! Bella idea mangiarli con il tè! ^_^

      Elimina
  3. è arrivata anche qui mia cara e giusto oggi girando con reflex, ho fatto qualche scatto!!
    troppo deliziosi questi meini.. non sapevo si chiamassero cosi ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che pubblicherai qualche foto, perchè i tuoi scatti mi fanno sempre sognare ad occhi aperti!
      Un bacione e buona serata!

      Elimina
  4. Questi biscottini sono una scoperta, non li conoscevo proprio, però devono essere proprio buoni. Tempo pernettendo li provo!! Un saluto Emanuela.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente non mi capita di vederli spesso in giro nei negozi. Se provi la ricetta fammi sapere!

      Elimina
  5. Ma che belli questi meini. Ho mangiato dei biscotti con la farina di mais, ma non so se erano proprio questi. Certo che la farina gialla nei dolci è veramente di grande resa. Un bacio, buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono proprio d'accordo con te: ogni tanto la aggiungo anche ai classici frollini, sostituendo parte della farina bianca, per un risultato più croccante e rustico.
      Buona domenica anche a te!

      Elimina
  6. non li conoscevo questi biscotti!! sembrano deliziosi però!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta di averteli fatti conoscere! *_^

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...