giovedì 15 novembre 2012

Baci di dama

Baci di dama

Era da un po' di tempo che non mi dedicavo alla preparazione di biscotti. Di solito li faccio di semplice pasta frolla aromatizzati alla vaniglia o al limone a seconda del mood e il più delle volte non ritaglio nemmeno le formine, ma li ricavo tagliandoli da un cilindro fatto con l'impasto. Solitamente mi dedico ai biscotti la domenica sera, un po' perchè richiedono poco tempo tra la preparazione e la cottura e un po' perchè, visto che durano diversi giorni, fanno iniziare la settimana in maniera un po' più positiva. Questa volta sono uscita  dai soliti schemi e ho preparato dei baci di dama: sono dei biscotti tipici del Piemonte che consistono in due biscottini molto friabili tenuti insieme da una goccia di cioccolato fondente. Naturalmente esistono tantissime varianti e tante altre si possono inventare, però ho preferito la versione classica. Le ricette che si trovano sia su internet che sui libri sono tutte molto simili e la maggior parte di esse prevede che gli ingredienti siano in parti uguali. La differenza sta nel fatto che alcune ricette usano le mandorle, altre le nocciole, altre entrambe. Io ho usato le mandorle, nonostante siano poco piemontesi, perchè non avevo nocciole in casa, però il dubbio rimane. Voi ne sapete di più a riguardo? Come sempre ho preferito mandorle non pelate e, al contrario di quel che indicano le ricette, ho preferito tritarle grossolanamente invece che ridurle in farina perchè trovo che in questo modo i biscotti siano più friabili e un po' più rustici. E poi, visto che Natale si avvicina, sono ideali come regalini golosi. Provateli! ;)

Cioccolato
Ingredienti (per circa 25 baci di dama):
  • 100 g di farina 00
  • 100 g di mandorle
  • 100 g di zucchero
  • 100 g di burro freddo
  • un pizzico di sale
  • 50 g di cioccolato fondente
Procedimento:
Tostare le mandorle mettendole in forno a 180° per circa 5 minuti e girandole almeno una volta. Quando sono fredde tritarle più o meno finemente a seconda dei gusti. In una ciotola lavorare con la punta delle dita il burro tagliato a cubetti con la farina fino a ridurlo in briciole. Aggiungere lo zucchero, le mandorle e il sale, amalgamare bene l'impasto e far riposare in frigo per circa un'ora. Formare quindi tante palline del diametro di 1 cm e disporle ben distanziate tra loro almeno su due teglie rivestite di carta da forno e riporle nuovamente in frigo per almeno mezz'ora. Nel frattempo accendere il forno a 180°, quindi passato il tempo di raffreddamento infornare per circa 15 minuti. A fine cottura lasciare i biscotti sulla teglia per qualche minuto, quindi trasferirli su una gratella e aspettare il completo raffreddamento.
Far fondere il cioccolato a bagnomaria facendo in modo che l'acqua non tocchi la pentola che contiene il cioccolato e aspettare qualche istante che si raffreddi leggermente (in questo modo sarà un po' più denso e più facile da gestire). Su metà dei biscotti che avete sfornato versare una goccia di cioccolato, aspettare qualche minuto e sovrapporre i biscotti rimanenti. Aspettare che il cioccolato si solidifichi completamente prima di servire. I baci di dama si conservano per diversi giorni chiusi in una scatola di latta.

Baci di dama

Baci di dama

Ti è piaciuta questa ricetta?
Fammelo sapere nei commenti! E se decidi di prepararla, per farmi vedere come è venuta usa l’hashtag #zuccheroezenzero!

13 commenti:

  1. Mi piace la tua idea di mantenere le mandorle grossolane hai proprio fiuto per le delizie :-)
    Che dire di questo baci di dama? Bhe che di sicuro non solo regalano un sorriso per tutti i gg della settimana ma anche a chi avrà la fortuna di riceverli in dono da te^^
    Sei bravissima davvero e adoro le tue foto.. Così chiare, luminose e molto molto romantiche.
    vaty

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Grazie, sei sempre molto carina! Trovo che le mandorle tagliate in questo modo diano quel qualcosa in più, anche se non sono perfetti esteticamente..
      A presto! ^_^

      Elimina
  2. belli belli i tuoi bacetti anche se sono fatti con le mandorle sono lo stesso buoni! ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Appena compro le nocciole li rifaccio.. sarebbe interessante metterli a confronto! Ciao! :)

      Elimina
  3. ciao...carino il tuo blog...ti seguiamo...ti va di ricambiare iscrivendoti al nostro blog http://aleanna-cakes.blogspot.it/...
    grazie alla prossima :)))

    RispondiElimina
  4. Caspita, i baci di dama, non li ho mai fatti perché mi incutono timore, a te sono venuti benissimo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Provali e vedrai che soddisfazione! Il trucco è non avere fretta e far raffreddare bene i biscottini prima della cottura! :)

      Elimina
  5. ottimi!
    c'è un nuovo post sul mio blog, ti va di passare? mi farebbe molto piacere =)

    RispondiElimina
  6. Che belli i tuoi baci di dama!
    Li ho preparati pochissime volte, ma improvvisamente grazie al tuo post, mi è venuta voglia di prepararli più spesso.
    Bellissima la ricetta .
    Ti auguro di passare un felice fine settimana ♥
    Incoronata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! E' un piacere averti messo voglia di prepararli più spesso! ^_^
      Buon fine settimana anche a te! :)

      Elimina
  7. ci si perde qui dentro in questo angolo luminoso e pieno di leccornie! complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Monica e benvenuta! Sai che la definizione angolo luminoso e pieno di leccornie mi piace parecchio? Coglie un po' l'anima di questo blog! Grazie per esser passata di qui e per esserti unita ai lettori!
      A presto! ^_^

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...