martedì 19 giugno 2012

Pudding al limone

Pudding al limone

Il caldo è arrivato da pochi giorni e io sto già aspettando impaziente che arrivi dicembre per poter sfornare tantissimi biscottini speziati e leccornie natalizie: l'estate non mi è mai andata a genio, soprattutto perchè i dolci che amo di più sono quelli che d'inverno ti coccolano ma che d'estate sono troppo pesanti anche solo a pensarci. Il lato positivo dell'estate è che ci sono tantissimi frutti succulenti e che c'è il gelato in quantità, che è il mio vero debole (non vedo l'ora di rispolverare la gelatiera che sonnecchia da troppo tempo!).
Oggi vi presento il mio pudding al limone; per chi non lo sapesse i pudding sono dei dolci di origine anglosassone di cui esistono infinite interpretazioni e ricette: a Londra avevo assaggiato il classico bread and butter e lo sticky toffee pudding, entrambi deliziosi. Voi conoscete il Christmas pudding? Ha sempre esercitato un certo fascino su di me e prima o poi vorrei provarlo. Il pudding che vi presento oggi è un vero e proprio passepartout, perchè potete servirlo tiepido in inverno e freddo di frigo in estate (d'estate magari dovete sopportare la cottura in forno!), inoltre si presta anche ad esser cotto in monoporzioni, comode da preparare in anticipo e da servire agli ospiti. Ecco la ricetta:

Pudding al limone
Ingredienti (per 4 persone):
  • 50 g di burro
  • 60 g di zucchero
  • 40 g di farina
  • 250 ml di latte
  • 2 uova
  • due cucchiaini di pasta di limoni 
  • un pizzico di sale
Procedimento:
Accendere il forno a 180° e imburrare una teglia rettangolare 20x15x4. Far sciogliere il burro e mescolarlo con la pasta di limoni e aspettare che diventi a temperatura ambiente, quindi unirvi lo zucchero e mescolare fino ad ottenere un composto soffice. Incorporare i tuorli e continuare a mescolare; quindi aggiungere la farina e poco alla volta aggiungere il latte e infine il sale. Montare a neve gli albumi e incorporarli lentamente al composto, facendo attenzione a non smontarli. Versare l'impasto nella teglia e per la cottura a bagnomaria mettere la teglia con il pudding in una teglia più grande e riempirla di acqua calda fino a quando il pudding non sarà coperto per 3/4. Cuocere per 60 minuti; il pudding sarà cotto quando sarà marroncino in superficie e compatto. Se decidete di dividere l'impasto in 4 monoporzioni diminuite il tempo di cottura.

Ti è piaciuta questa ricetta?
Fammelo sapere nei commenti! E se decidi di prepararla, per farmi vedere come è venuta usa l’hashtag #zuccheroezenzero!

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...